in

Mercedes-Benz GLA 2024: beccata nei test su strada [FOTO SPIA]

La seconda generazione della Mercedes-Benz, sottoposta a restyling, è stata pizzicata mentre sosteneva i test su strada: le foto spia.

Mercedes logo

Destinata a sostituire l’attuale proposta in commercio, che soffierà tre candeline sulla sua torta di compleanno a fine 2022, la rinnovata Mercedes-Benz GLA seguirà le orme della famiglia compatta aggiornata della Casa di Stoccarda sotto il profilo estetico, ottenendo nuove estremità anteriori e posteriori e forse qualche ritocco sia nell’abitacolo sia per quanto riguarda l’aspetto meccanico.

Nelle ultime ore il portale specializzato Autoevolution ha pubblicato una serie di foto spia, dov’è possibile vedere l’esemplare effettuare i consueti test su strada. Sicché sono passati pochi anni dallo sbarco nelle concessionarie di quella odierna, è da scartare a priori l’arrivo di una nuova generazione. La società si adopererà piuttosto a perfezionare il modello già su piazza.

Mercedes-Benz GLA 2024: le foto spia del restyling

Mercedes-Benz GLA

Avvolto in una mimetica, il paraurti anteriore sembra molto più pulito del predecessore. La griglia non dà, invece, la parvenza di essere cambiata granché, anche se dovrebbe vantare un motivo rivisto. Inoltre, il logo della stella a tre punte al centro è ben più imponente. I fari sono nuovi e sfoggiano una grafica diversa.

Mercedes-Benz GLA

Per il momento, il restyling di Mercedes-Benz GLA conserva lo stesso paraurti posteriore, il diffusore e finto rivestimento di scarico del modello oggi in circolazione. Lo stesso portellone del retro non è stato sottoposto a particolari accorgimenti, e incorpora sempre il portatarga al centro, sotto il logo aziendale. Tuttavia, è chiaro che i fanali sono inediti, sebbene sia quasi impossibile distinguerne la forma a causa degli adesivi.

Mercedes-Benz GLA

Parlare della famiglia di motori è complicato a questo punto. Perché nemmeno Autoevolution ha idea se Mercedes aggiornerà quelli attuali, ne abbandonerà alcuni o forse tutti e tre. A ogni modo, è plausibile l’adozione delle solite unità a benzina, affiancate da almeno un ibrido plug-in, e, chissà, forse un diesel per l’Europa. L’esperienza di guida potrebbe essere migliorata da ulteriori dispositivi di sicurezza. In merito alla data di presentazione, il momento propizio sarà forse nella prima metà del prossimo anno, probabilmente sotto forma di Model Year 2024.