in

Mercedes: la funzione Plug & Charge debutta anche sui modelli ibridi plug-in

Il nuovo Mercedes GLC dispone della funzione integrata di serie

Mercedes Plug & Charge PHEV

Le Mercedes EQS ed EQE hanno introdotte la nuova funzione Plug & Charge e adesso arriva anche sui modelli ibridi plug-in della Stella di Stoccarda, in combinazione con il servizio Mercedes me Charge.

Mercedes è una delle prime case automobilistiche a offrire questa funzione per i PHEV, rendendo la comoda opzione di autenticazione disponibile per una più ampia gamma di clienti. La ricarica e il pagamento sono ancora più semplici per i clienti con Plug & Charge in quanto elimina la necessità di effettuare l’autenticazione in modo manuale. La stazione di ricarica comunica direttamente con il veicolo, a condizione che questa sia compatibile con tale feature.

Mercedes Plug & Charge PHEV
Nuovo Mercedes GLC

Mercedes: ora anche le Classe C e Classe S ibride plug-in supportano la funzione Plug & Charge

Dopo aver raggiunto la stazione di ricarica desiderata, basi aprire lo sportellino della porta di ricarica, collegare la presa e attendere che la corrente inizi a fluire. Usare una carta di ricarica, un’app o un’unità principale per l’autenticazione è ormai un ricordo del passato. Ciò è reso possibile dalla comunicazione integrata tra il veicolo e la stazione di ricarica tramite il cavo di ricarica.

La norma ISO 15118 garantisce che la comunicazione tra il veicolo e l’infrastruttura, nonché i dati contrattuali memorizzati, siano protetti contro la manipolazione. Il veicolo e la stazione di ricarica devono funzionare entrambi secondo questo standard. Tutto il resto viene gestito automaticamente dal servizio Mercedes me Charge. I clienti devono solo avere il loro contratto di ricarica attivo all’interno di Mercedes me Charge.

Mercedes Plug & Charge PHEV

Chiunque guidi già un’attuale Classe C o Classe S ibrida plug-in potrà godere della nuova e semplice soluzione di ricarica. Un aggiornamento via OTA installa anche i certificati necessari nel veicolo senza richiedere ulteriori azioni.

Con questo, la Stella di Stoccarda sottolinea la sua aspirazione a svolgere un ruolo di primo piano non solo nella guida elettrica, ma anche nel software per veicoli.

Oltre alle attuali Classe C ed S, il nuovo Mercedes GLC supporta Plug & Charge di fabbrica. A tal fine, gli ibridi plug-in devono essere dotati del sistema di ricarica in corrente continua opzionale ed è necessario che il cliente attivi il servizio Plug & Charge.

I dettagli della stazione di ricarica nell’unità principale o nell’app Mercedes me mostrano se una stazione di ricarica è compatibile con Plug & Charge. I clienti possono anche cercare in modo specifico le stazioni di ricarica adatte.

Inoltre, i clienti hanno la possibilità di accedere alla ricarica tramite il sistema di infotainment MBUX, nell’app Mercedes me o tramite la carta di ricarica Mercedes me Charge.

Mercedes Plug & Charge PHEV

La funzione Plug & Charge è disponibile presso oltre 1800 punti di ricarica Ionity in Europa

Plug & Charge è disponibile presso oltre 1800 punti di ricarica rapida Ionity presenti in Europa e presso i punti di ricarica rapida Aral Pulse in Germania. Nella sola Germania, ci sono circa 700 punti di ricarica Aral e la rete è in continua crescita ed espansione, anche al di fuori della Germania.

Il servizio Mercedes me Charge di Mercedes me Connect fornisce l’accesso a una serie di stazioni di ricarica pubbliche situate in città e luoghi, inclusi centri commerciali, hotel e aree di servizio autostradali.

La posizione esatta e la disponibilità attuale del punto di ricarica selezionato possono essere visualizzate nell’app Mercedes me e nell’unità principale del veicolo. Nei modelli Mercedes-EQ completamente elettrici, il sistema di navigazione installato nel veicolo riceve anche informazioni sui punti di ricarica e può tenerne conto nella guida verso la destinazione scelta.

Una volta giunti alla stazione di ricarica, l’autenticazione avviene tramite il display dell’infotainment, l’app Mercedes me, la scheda di ricarica Mercedes me Charge o, nel caso di alcuni modelli ibridi plug-in Mercedes e le EQS ed EQE 100% elettriche, in modo completamente automatico tramite Plug & Play. Tutto il resto viene gestito tramite Mercedes me Charge.

Mercedes me Charge è una delle reti di ricarica più grandi al mondo ed è in continua espansione. Attualmente comprende oltre 850.000 punti di ricarica, di cui oltre 350.000 presenti solo in Europa. Solo qui ci sono più di 850 diversi gestori di stazioni di ricarica pubbliche i cui punti di ricarica possono essere raggiunti dai clienti Mercedes me Charge.

A tal fine con Mercedes me Charge è necessario un solo contratto con un fornitore terzo e i clienti beneficiano di una semplice fatturazione. L’obiettivo è garantire viaggi rilassati e senza complicazioni con trasparenza e certezza di pianificazione.

Da giugno 2022, i clienti beneficiano di un nuovo sistema tariffario per gli oltre 350.000 punti di ricarica della rete europea Mercedes me Charge. Questo include tre nuove tariffe di ricarica personalizzate in base alle esigenze individuali di chilometraggio.

Tale sistema tariffario intelligente offre ai clienti anche prezzi fissi per kWh di elettricità. Con questo sistema, il brand tedesco crea la massima chiarezza e trasparenza dei costi nelle stazioni di ricarica pubbliche.

I clienti che guidano un’auto ibrida plug-in o completamente elettrica Mercedes-Benz possono beneficiare in modo permanente di Mercedes me Charge a determinate condizioni. Nel primo anno dopo la registrazione, ottengono anche un prezzo ridotto in esclusiva per la ricarica pubblica con prezzi fissi per kWh di elettricità.

Per i clienti che acquistano i nuovi modelli ibridi plug-in in Europa, il canone base mensile per la tariffa M viene eliminato nel primo anno successivo alla registrazione e all’attivazione del servizio.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!