in

Modelli esistenti della Renault 5

Renault 5

Renault 5Il modello di Renault 5 ha una storia interessante, che vale la pena di conoscere, e che inizia alcuni anni fa.

Dopo che la Renaul 4 fu rimpiazzata dalla Dauphine e quindi dalla Renault 8, mancava in casa Renault, un modello di fascia bassa e ingombri ridotti, che diventasse una city car.

Nel 1968 prese il via il ‘progetto 122’: lo scopo era quello di creare una vettura dai costi di utilizzo ridotti, e si sfruttò il telaio della Renault 4, con il design dello stilista Michele Bouè.

Nel gennaio del 1972 fu presentata ufficialmente al pubblico la Renault 5: sue avversarie dirette di allora la Pegeuot 104 e la Fiat 127. La R5, con i suoi tre metri e mezzo di lunghezza, costituiva un concentrato di qualità prettamente automobilistiche, non da poco. C’era il fattore sicurezza in primo piano: la vettura era dotata di un frontone deformabile, per poter assorbire un eventuale forte urto frontale, lasciando intatto l’abitacolo. I paraurti erano in plastica, idea più che innovativa nel panorama europeo automobilistico di allora.

Il passo lungo della vettura consentiva di avere parecchio spazio interno, rispetto alle dimensioni della vettura.

Di fatto fu una vettura di successo, anche per il costo contenuto: c’era la versione L e la TL: entrambe con il divanetto posteriore ribaltabile, paraurti grigi e portiere controvento, oltre alla tipica leva del cambio montato sulla plancia.

Dal 1973, il modello rimase in produzione fino al 1984, quando nacque la 5 porte GTL, che non era prevista sul mercato, ma che servì alla casa francese per chiudere in bellezza la produzione della vettura.