in

Nissan pone al centro la sostenibilità nella sua vision Ambition 2030

Il brand giapponese ha pubblicato nelle scorse ore il report 2022 sulla sostenibilità

Joji Tagawa CSO Nissan

Nissan, puntando a un mondo più pulito, sicuro e inclusivo, sta rafforzando il suo impegno per la sostenibilità al centro della sua attività e come fattore principale verso la realizzazione della sua visione a lungo termine Nissan Ambition 2030.

Nel Nissan Sustainability Report 2022 appena pubblicato, la casa automobilistica giapponese ha sintetizzato la propria strategia e azione per raggiungere gli obiettivi ambientali, sociali e di governance (ESG).

Nel rapporto, Nissan ha divulgato una matrice di materialità in cui ha valutato il valore e l’impatto più grandi che ha sulla società e sull’ambiente e anche il modo in cui essi influiscono sull’azienda.

Nissan: l’ultimo report sintetizza la strategia del marchio sulla sostenibilità

Joji Tagawa, Chief Sustainability Officer di Nissan, ha dichiarato che il brand giapponese è determinato a essere un’azienda veramente sostenibile, il che è fondamentale per la fiducia riposta in lei da tutte le parti interessate.

I progressi e i risultati dell’ultimo anno sottolineano come la sostenibilità sia al centro della sua strategia di crescita mirata e come la creazione di valore a lungo termine sia guidata all’intersezione tra innovazione e sostenibilità. Nissan punta a rafforzare ulteriormente i suoi sforzi per affrontare le questioni chiave identificate.

Tagawa ha riconfermato i piani per raggiungere la neutralità carbonica attraverso iniziative in cui Nissan può offrire il massimo valore, come la riduzione delle emissioni di scarico dei suoi veicoli e l’offerta di versioni elettrificate di tutti i nuovi modelli entro l’inizio del 2030.

L’azienda progredirà con le tecnologie delle batterie e dei veicoli, espandendo al contempo iniziative come 4R e Blue Switch per migliorare l’ecosistema degli EV. Altre iniziative includono lo sviluppo di tecnologie per migliorare la sicurezza dei veicoli, rendendo queste tecnologie accessibili a più clienti e fornendo soluzioni di mobilità inclusive volte a fornire a tutti l’accesso a una mobilità sicura e affidabile.

Le priorità ESG di Nissan includono la riduzione della propria impronta di carbonio lungo l’intera catena del valore, con il marchio che diventa la prima casa automobilistica giapponese a partecipare alla campagna globale Race to Zero sostenuta dalle Nazioni Unite.

Il brand giapponese vuole aumentare l’uso dell’energia rinnovabile

Grazie alla collaborazione con vari settori, comunità e governi, Nissan mira ad espandere l’uso dell’energia rinnovabile per ridurre le emissioni e fornire alle società soluzioni sicure per la gestione dell’energia.

Per sostenere queste azioni, l’azienda ha anche annunciato che sta lanciando un quadro di finanziamento sostenibile per consentire le iniziative di raccolta fondi incentrate sullo sviluppo di prodotti, tecnologie e nuovi servizi di mobilità rispettosi dell’ambiente.

Fondamentale per le iniziative di sostenibilità dell’azienda e Ambition 2030 è il rispetto dei diritti umani come fondamento della sua cultura aziendale. Nissan rafforzerà gli sforzi per garantire che dipendenti e partner possano massimizzare le proprie capacità in un ambiente di lavoro diversificato e inclusivo.

Per affrontare le tendenze più ampie della società e del futuro, la casa giapponese convocherà un gruppo di esperti ESG presso il suo quartier generale globale a Yokohama per discutere dell’importanza fondamentale della sostenibilità, della raccolta di idee per combattere i cambiamenti climatici e di come le partnership collaborative possono affrontare questi problemi urgenti.