in

Nissan Ariya 2023, tutti i dettagli: esterni, interni, tecnologia, prezzi, uscita

A partire dal prossimo anno, la Nissan Ariya 2023 sarà disponibile in tutta Europa: vediamo cosa dobbiamo aspettarci da lei.

Nissan Ariya 2023

Nissan sta ampliando la sua gamma di veicoli elettrici con il suv Ariya 2023, che all’inizio del prossimo anno sarà in vendita in tutta Europa, Italia compresa. Il modello andrà ad affiancare la berlina Leaf negli showroom del Costruttore asiatico, offrendo, pertanto, un’autonomia eccellente. Il massimo raggiungibile è di 403 km o 533 km, rispettivamente se la versione dispone della batteria da 63 kWh o da 87 kWh. Un netto progresso, almeno nelle proposte di più alto livello, in confronto alla Leaf, in grado di spingersi fino a 378 km.

Il design della Nissan Ariya 2023 segna un forte punto di rottura in confronto alle attuali linee nette e spigolose ammirate in tanti esemplari della compagnia. La posizione bassa e ampia la differenzia dalla Rogue e le conferisce, poi, un aspetto maggiormente sportivo.

Come abbiamo già sopra indicato, saranno in commercio due differenti dimensioni della batteria: una, da 63,0 kWh, è standard, l’altra, da 87,0 kWh è opzionale, oltre alla trazione anteriore o integrale. Una serie di funzioni di assistenza alla guida, tecnologia di infotainment e dotazioni per il comfort saranno incluse, affinché la Nissan Ariya 2023 competa con crossover EV di dimensioni analoghe, tipo la Tesla Model Y e la Hyundai Kona Electric.

Nissan Ariya 2023: una proposta completamente inedita

Nissan Ariya 2023

La Nissan Ariya 2023 è un mezzo completamente inedito per il marchio. È provvisto del nuovo sistema di guida semi-autonoma di Nissan (ProPilot 2.0), che ha debuttato sulla berlina Nissan Skyline commercializzata finora in territorio giapponese. Stando ai dettagli trapelati nel corso dell’ultimo periodo, la macchina ha nell’autonomia uno dei principali punti di forza, a patto di scegliere uno degli allestimenti di maggior profilo annoverati nel portafoglio.

Il prezzo di partenza di 60.900 euro della Nissan Ariya 2023 da 87 kWh 2WD Evolve la mette al di sopra della Leaf e anche di numerosi altri concorrenti. Sebbene lo scoglio economico non sia affatto trascurabile, per apprezzarne fino in fondo le qualità risulta preferibile porre in preventivo una spesa maggiore. Ciò principalmente a causa dell’autonomia, che tocca livelli soddisfacenti all’incrementare  dell’allestimento. Non si tratta di un veicolo alla portata di qualsiasi conducente né vi è la pretesa di spacciarlo in quanto tale.

A differenza della Leaf, solo in possesso della trazione anteriore, Nissan sta sfruttando le caratteristiche sviluppate altrove, incluso il sistema di ripartizione della coppia della sportiva GT-R, per garantire la trazione integrale opzionale tramite una doppia trazione anteriore/posteriore nella configurazione con propulsore elettrico. In sostanza, le unità a trazione anteriore hanno uno scatto da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi.

4-FORCE

Se le prestazioni hanno un grosso peso nella scelta dell’auto val la pena orientarsi su qualcosa di grado superiore, ossia la Nissan Ariya 2023 a trazione integrale, di gran lunga la più veloce. Il cosiddetto sistema e-4ORCE è composto da due motori elettrici, uno per asse, e da un sistema all’avanguardia che regola forza motrice e azione del freno sulle quattro ruote, al fine di proporre performance brillanti e controllo sublime, qualunque siano le condizioni meteo e le caratteristiche del manto stradale.

Le ruote con velocità indipendente si traducono, in sostanza, in un’ottima risposta e controllo in curva. Inoltre, chi si siede al volante e i passeggeri beneficiano di stabilità e comfort pure per via di accelerazioni e frenate senza alcun beccheggio.

Secondo le previsioni degli analisti raggiungerà i 100 orari da fermo in meno di 5 secondi, un’impresa simile alle EV di fascia alta. Stando alle impressioni iniziali, l’Ariya dispensa una guida calma e stabile, capace di soddisfare per la maggior parte le esigenze degli acquirenti.

D’altro canto, non esprime a pieno lo spirito sportivo apprezzato dagli amanti del genere. Staremo comunque a vedere, perché forse il marchio del Sol Levante può aver deciso di nascondere le proprie carte o avere in serbo delle interessanti novità in un secondo momento rispetto al debutto ufficiale. L’Ariya avrà la capacità di ricaricarsi a casa su prese da 110 o 240 volt, nonché presso stazioni di ricarica pubbliche e persino porte di ricarica rapida CC.

Consumi e interni

Le stime sul consumo di carburante dell’EPA non sono ancora disponibili per la Nissan Ariya 2023, né Nissan ha rilasciato alcuna cifra dichiarata di MPGe. In concomitanza con il lancio, tali dettagli saranno di certo resi disponibili. Gli interni hanno pure qualcosa di futuristico. Nissan ha alla fine eliminato ogni pulsante possibile alla ricerca di un cruscotto liscio che favorisca un aspetto elegante per abbinare il design degli esterni.

Nonostante i portavoce abbiano sottolineato come sia diverso dalle cabine tradizionali, il tema minimalista dà l’impressione di essere il suo unico vero tratto distintivo. Non che non sembri comunque un bel posto dove passare il tempo. Un pavimento piatto e basso crea una sensazione di libertà e Nissan ha, oltretutto, incorporato i suoi comodi sedili a gravità zero. Lo spazio del sedile posteriore è notevolmente meno generoso di quello anteriore, ma una coppia di adulti dovrebbe comunque trovarlo comodo e abbastanza generoso anche per i viaggi a lunga distanza.

Infotainment e connettività

Nissan Ariya 2023

Il doppio display da 12,3 pollici funge sia da quadro strumenti digitale che da schermo di infotainment. Apple CarPlay, Android Auto e anche la navigazione nel cruscotto dovrebbero essere tutte funzionalità standard. Il concept Ariya mostrato nel 2019 aveva una caratteristica che permetteva all’auto di sincronizzarsi con il programma del guidatore, quindi può preriscaldare o preraffreddare l’interno mentre la vettura è parcheggiata e in carica, e quindi non consumare energia dalla batteria.

Il prototipo ha pure esibito la tecnologia che consentirebbe al conducente di utilizzare il telefono per parcheggiare l’Ariya automaticamente da una posizione vicina usufruendo del Remote Park di ProPilot, un sistema simile alla funzione Smart Summon di Tesla. Nissan ne ha, intanto, confermato la presenza sulle unità di produzione. Un impianto comandi innovativo permette agli occupanti di chiedere info, preparare l’itinerario nella maniera migliore, individuare e segnarsi i punti di interesse, regolare la temperatura dell’abitacolo e anche selezionare una playlist.

L’accesso ai dati del cloud è peraltro consentito con la connettività integrata (4G). Nissan Ariya 2023 ha il privilegio di essere la prima Nissan a disporre di aggiornamenti automatici via etere (Remote Software Upgrade), ad esempio riguardanti l’architettura elettrica ed elettronica, il telaio, l’impianto di climatizzazione, il software di gestione e controllo del sistema multimediale, le impostazioni della macchina.

Funzioni di sicurezza e assistenza alla guida

L’Ariya presenterà come optional il ProPilot 2.0, la seconda generazione della tecnologia semi-autonoma ProPilot di Nissan. Il sistema consente, dunque, ai conducenti di togliere le mani dal volante in determinati scenari di guida. Specificamente, la sicurezza e l’assistenza sono da leader della categoria. Tra le dotazioni si segnalano innanzitutto:

  • tre modalità di guida: Standard, Eco e Sport, a cui si aggiunge, peraltro, la Snow per le e-4ORCE;
  • il Safety Shield annovera varie tecnologie di sicurezza, quali: avviso e prevenzione abbandono involontario di corsia e pure la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento ciclisti e pedoni;
  • l’e-Pedal, con cui accelerare e frenare mediante l’impiego di un unico pedale;
  • il Pro Pilot Park presta, inoltre, supporto parcheggi in automatico, sicuri e precisi;
  • il ProPilot con Navi-link è in grado di regolare la velocità della macchina in relazione alle circostanze esterne. Ad esempio, mediante la lettura dei segnali stradali e l’acquisizione dei dati dell’automobilista, sa sempre definire il corretto andamento.

 

 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!