in ,

Opel conferma i piani futuri: in pochi anni la gamma sarà a zero emissioni

Dal 2024 ogni Opel avrà una variante elettrica

opel corsa

Opel ricoprirà un ruolo chiave per l’elettrificazione del gruppo Stellantis. Il marchio tedesco, infatti, sarà tra i primi brand “generalisti” del gruppo a passare completamente all’elettrico. Essendo l’unico marchio di origine tedesca, inoltre, Opel riceverà un sostegno particolare per poter completare il suo programma di elettrificazione nel minor tempo possibile, contrastando brand rivali come Volkswagen.

Uwe Hochgeschurtz, CEO di Opel, ha rilasciato nuove dichiarazioni alla stampa tedesca confermando gli obiettivi di elettrificazione del marchio e ribadendo che non ci saranno cambi di programma in corso d’opera. Opel punta sull’elettrificazione e non intende cambiare idea. L’accelerazione per la creazione della gamma a zero emissioni è già iniziata.

La gamma Opel sarà elettrica ed a zero emissioni nel 2028

Opel ha già fissato il suo obiettivo di elettrificazione. Entro il 2028, infatti, il marchio tedesco produrrà solo auto elettriche, in tutti i segmenti di mercato. Progressivamente, la gamma del marchio si arricchirà di modelli a zero emissioni che andranno ad affiancare vetture di grande successo come la Opel Corsa elettrica. 

Prima del 2028, in ogni caso, è previsto il raggiungimento di un traguardo intermedio, ugualmente importante. Nel 2024, infatti, Opel completerà la sua gamma elettrica. A partire dal 2024, ogni modello Opel sul mercato potrà contare su di una variante a zero emissioni. che andrà ad affiancarsi alle versioni elettrificate con sistemi ibridi.

opel-mokka-2020

Nel giro dei successivi quattro anni, quindi, Opel diventerà un marchio completamente elettrico, interrompendo la produzione dei modelli a benzina e ibridi rimasti in gamma. La transizione verso l’elettrico prevede specifici accordi con i fornitori su cui Stellantis è al lavoro da tempo. Da notare che per sostenere la creazione di una gamma elettrica, il gruppo ha già avviato la realizzazione di tre Gigafactory europee dove verranno prodotte batterie (una sarà in Italia, a Termoli).

Opel guarda anche ai mercati extra europei

La trasformazione in un marchio elettrico al 100% riguarda, per ora, l’Europa. Uwe Hochgeschurtz ha evidenziato come, al di fuori dell’Europa, la linea sull’elettrificazione non sia univoca e chiara. Per il futuro, il marchio tedesco continuerà a monitorare quello che succederà, adeguando le strategie alle decisioni delle varie autorità locali. In Europa, dove l’elettrificazione è già definita, non si torna indietro. Opel sarà un marchio elettrico dal 2028.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.