in ,

Opel Insignia: la produzione si concluderà entro la fine del 2022

Opel interromperà la produzione della Opel Insignia entro la fine dell’anno, facendo spazio alla produzione di modelli compatti elettrificati

Insignia

Opel interromperà la produzione della Opel Insignia entro la fine dell’anno, facendo spazio alla produzione di modelli compatti elettrificati da produrre presso lo stabilimento di proprietà di Rüsselsheim. La fine dell’offerta di medie dimensioni di Opel arriva subito dopo che Vauxhall ha interrotto la produzione del modello gemello dal mercato britannico, ma pare che ci sia un successore elettrificato all’orizzonte.

Un portavoce di Opel ha confermato a Business Insider la fine dei lavori sulla Opel Insignia: “a seguito delle normative sulle emissioni di CO2 e dell’attenzione al rapido aumento dei tre nuovi modelli multi-energia a Rüsselsheim, la produzione di Insignia sarà gradualmente conclusa quest’anno”. Ha anche aggiunto che Opel vuole “utilizzare pienamente” lo stabilimento di Hesse, a Russelsheim, con la produzione di Opel Astra, Opel Astra Sports Tourer e DS4.

Mentre i fan di Opel non esulteranno nel vedere la Opel Insignia gradualmente al capolinea, il portavoce ha anche commentato la possibilità di introdurre un nuovo successore: “stiamo lavorando intensamente al successore della Insignia, che sarà elettrificato”. Ha parlato anche del futuro della gamma della casa automobilistica: “Opel sta guidando il passaggio a un marchio puramente elettrico entro il 2028 e sta preparando il lancio sul mercato di diversi modelli elettriciall’avanguardia, tra cui una futura ammiraglia elettrica”.

Fra il 2024 e il 2025 arriverà l’atteso successore della Opel Insignia

Il successore della Opel Insignia dovrebbe debuttare nel 2024 o nel 2025. Il modello potrebbe adottare una carrozzeria di tipo crossover – fastback, simile alle recenti Citroen C5X e Peugeot 408, nel tentativo di attirare gli acquirenti che desiderano la praticità di un SUV ma preferiscono una silhouette più aerodinamica.

L’attuale generazione di Opel Insignia è stata introdotta nel 2016 e rinnovata nel 2019. Era disponibile nelle varianti di carrozzeria Grand Sport (berlina), Sports Tourer (station wagon) e Country Tourer (station wagon rialzata), insieme alla GSi incentrata sulle prestazioni. Oltre a indossare l’emblema del blitz di casa Opel, è stato offerto anche nella caratterizzazione di Vauxhall Insignia per il Regno Unito, Holden Commodore, in Australia, e Buick Regal negli Stati Uniti; tutte fuori produzione.

Insignia

Sviluppata prima della fusione di Opel con il gruppo PSA, nel 2017, e molto prima della formazione di Stellantis nel 2021, Insignia è l’ultimo modello rimasto dell’intero portafoglio che si basa ancora su basi di origine GM. Inoltre, Opel Insignia e Crossland sono gli unici modelli della gamma Opel a non essere offerti in forma elettrificata, qualcosa che cambierà nel prossimo futuro poiché la casa automobilistica diventerà elettrificata solo entro il 2024 e completamente elettrica entro il 2028.

Opel non è l’unico marchio che ha interrotto la produzione del suo modello di medie dimensioni. Nell’ultimo decennio, la maggior parte delle case automobilistiche, inclusa Ford, è uscita dal Segmento un tempo particolarmente popolare con vendite in rapido calo a causa dei SUV. In effetti, le uniche berline di medie dimensioni rimaste in Europa sono la Peugeot 508 che sta subendo un restyling e la Skoda Superb che sta ottenendo una generazione completamente nuova insieme alla Volkswagen Passat di nuova generazione che si prepara ad essere esclusivamente station wagon.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!