Opel Meriva 2010

opel meriva 2010

L’Opel Meriva, l’auto dalle portiere controvento sta avendo notevole successo di mercato, non solo in Italia, ma anche in tutto il resto d’Europa. A segnarne il successo non è la scelta, delle portiere posteriori che ha affascinato tutti gli automobilisti, ma c’è tanto altro per spiegare perché questa monovolume Opel sta ottenendo tanto successo sul mercato. In Italia, a soli tre mesi dal lancio, si sono sfiorate le 9 mila unità vendute. Un record in questo periodo di forte calo delle vendite.

Il successo di mercato ha spinto la Opel a presentare un nuovo modello, aggiungendo alla gamma il 1.3 CDTI ecoFlex da 95 cv, che si affianca al precedente 1.3 da 75 cv.

Il nuovo motore della Opel Meriva del 2010 mantiene consumi sobri, dichiarando 4,5 litri di gasolio ogni cento chilometri ed emissioni inquinanti ridotte.

L’auto è stata pensata per coloro che hanno necessità di usarla in città, con poco carico. Se invece il guidatore ha necessità di avere un’auto capiente, con la quale trasportare bagagli pesanti, allora la versione consigliata è la nuova Opel Meriva  CDTI con motore 1.7 da 100 cv. Questo modello è disponibile anche col cambio sequenziale, a sei rapporti.

La versione con cambio manuale, a sei marce, gode di una potenza maggiore, ovvero di 110 cv.

Se questo detto ancora non vi basta abbiamo L’Opel Meriva 1.7 da 130 cv e cambio manuale  a 6 rapporti.

La sicurezza è di casa Opel da decenni e in questo caso ce lo dimostrano gli airbag frontali e laterali a tendina, l’ESP, il freno di parcheggio elettronico, i fari anteriori auto attivi ( che assecondano i movimenti del volante).  Non mancano gli agganci Isofix per i sedili dei bambini.

L’Opel Meriva 2010 è vincitrice anche grazie alle portiere controvento che facilitano l’entrata e l’uscita dalla vettura.

Il prezzo di listino è abbastanza contenuto: si parte dai 17.750 euro per la versione 1.3 da 75 cv per arrivare a un massimo di 20.750 della versione CDTI 1.7 con 100 cv e cambio automatico.

Una risposta

  1. Superb blog post, I have book marked this internet site so ideally I’ll see much more on this subject in the foreseeable future!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.