in

Rivian: obiettivo produttivo mancato per poco nel 2021

Rivian ha annunciato di aver prodotto poco più di 1.000 veicoli elettrici nel 2021, di poco inferiore alla previsione di 1.200 unità

Rivian

Rivian ha annunciato di aver prodotto poco più di 1.000 veicoli elettrici nel 2021 (nello specifico si tratta di 1.015 unità) consegnandone 920, principalmente relegati al pick-up elettrico R1T, da quando ha iniziato le attività produttive durante lo scorso mese di settembre. Un dato particolarmente interessante se si pensa che l’obiettivo fissato dall’amministratore delegato del costruttore che si occupa esclusivamente di produrre veicoli elettrici, R.J. Scaringe, era pari a 1.200 unità da produrre nel 2021.

La produzione era cominciata infatti soltanto nel mese di settembre presso lo stabilimento Rivian dell’Illinois in accordo con la produzione dei modelli R1T e R1S (in questo caso parliamo di un valido SUV elettrico). Tuttavia, sebbene il dato possa apparire comunque interessante, giungono alcuni segnali di allarme per il prosieguo delle attività di Rivian. Ciò in accordo con la pubblicazione del primo rapporto sugli utili all’indomani della quotazione del costruttore in Borsa avvenuto durante il mese di novembre 2021. Per Rivian, il mancato raggiungimento dell’obiettivo previsto (per poco più di un centinaio di unità) è dovuto ad alcuni problemi produttivi dello stabilimento citato.

Un risultato comunque da non sottovalutare per Rivian

In questa fase di avvio della produzione per Rivian, il ritmo produttivo fornisce un metro particolarmente sensibile agli occhi degli investitori. Ora Wall Street si attende che il costruttore possa riuscire ad incrementare il suo valore, riuscendo a consegnare fino a 40mila veicoli elettrici già nel 2022. Bisognerà quindi incrementare i livelli produttivi arrivando ad almeno 1.500 veicoli prodotti ogni settimana, in accordo con un valore ulteriormente crescente delle consegne ipotizzate per il 2023 fissato a 100mila unità. Peraltro va ricordato che lo stabilimento Rivian dell’Illinois permette una capacità produttiva pari a circa 200mila veicoli ogni anno.

In base a quanto descritto fin qui, il titolo Rivian in Borsa ha subito un avvio d’anno non semplice facendo registrare cali per le azioni a Wall Street non indifferenti. Il titolo è addirittura finito a ragionare su un valore di prezzo del tutto simile a quello dell’offerta pubblica iniziale fissata in 78 dollari per azione subendo discese nell’ordine dei 180 dollari per ogni azione.

Rivian R1S
Rivian R1S

Il risultato proposto da Rivian in ogni caso non è affatto male e non va sottovalutato. Produrre veicoli elettrici, della portata dei prodotti proposti dal costruttore, non è poi così semplice ed immediato. Raggiungere un valore di oltre 1.000 unità in tre mesi di produzione è sicuramente impressionante e va tenuto in considerazione.

Ovviamente ora il costruttore dovrà incrementare i livelli produttivi per ottenere un margine lordo positivo ed essere finanziariamente sostenibile, ma nessuno si aspettava che fosse riuscito a raggiungere un dato simile a quello previsto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.