in

Stellantis: come cambia per leasing e prestiti

La Stellantis riorganizza i piani per quanto riguarda il leasing e le domande di finanziamento nei prossimi anni.

Tavares Stellantis

Nell’arco delle ultime ore Stellantis ha annunciato importanti novità, pertinenti con l’area commerciale. Il gruppo automobilistico italo francese, nato dalla fusione tra Fiat Chrysler e PSA, ha, nello specifico, dichiarato di avere in mente una riorganizzazione delle attività di finanziamento nel Vecchio Continente. Quanto proferito non dovrebbe cogliere di sorpresa gli amanti delle quattro ruote. Presto o tardi il conglomerato avrebbe messo inevitabilmente ordine alla varie partnership ereditate dalle precedenti gestioni, per quanto attiene alle attività del leasing. Ebbene, quel momento sembra essere ormai arrivato, con buona pace di chi si trovava ottimamente con le soluzioni fin qui offerte alla clientela.

Stellantis: Leasys e Free2Move si uniscono in una cosa sola

Stellantis

Tanto per cominciare, Stellantis ha desiderato chiarire il significato dell’operazione. Con tale provvedimento, il colosso automotive mira a rafforzare le sue attività di finanziamento in ottica globale. Lo attesta la recente operazione messa in atto negli Stati Uniti inerente all’assorbimento della First Investors Financial Services Group.

Se prendiamo in analisi la situazione nei confini europei, l’azienda diretta da Carlos Tavares ha comunicato di aver dato il via ai negoziati con BNP Paribas Personal, Santander Consumer Finance e Crédit Agricole Consumer Finance. Le recenti mosse implicano l’addio a Leasys e Free2Move, che saranno fuse in un’unica realtà di leasing multimarca. Ciò verrà fatto con il proposito di dare al pubblico di riferimento una gamma quanto più completo possibile di prodotti. Di sicuro, non si tratta di una manovra di secondo piano e occorrerà tempo per abituarsi alle modifiche introdotte.

Dopo gli accordi stipulati con Stellantis, Crédit Agricol dovrebbe assorbire il 50 per cento di FCA Bank e Leasys Rent che, allo stato attuale, rientrano negli asset del colosso automotive. Parlando, poi, di BNP Paribas, si occuperebbe in via esclusiva di Paesi quali Austria, Germania e Regno Unito, mentre Santander Consumer Finance si occuperò di Italia, Francia, Spagna, Polonia, Belgio e Olanda. I clienti della penisola interessati a comprare un’auto mediante finanziamento si rapporterebbero, quindi, con Santander.

La spiegazione di Carlos Tavares

Stellantis logo

A tal riguardo, il Chief Executive Officer, Carlos Tavares, ha descritto le manovre poste in essere da Stellantis come propedeutiche per rafforzare le relative attività di leasing, facendo un passo avanti verso i consumatori e i rivenditori. Insomma, si tratterà di una novità significativa, che potenza ulteriormente il gruppo automobilistico sulla scena continentale. Il principale territorio di conquista, malgrado, come affermato pubblicamente dai manager, l’intenzione sia di espandersi pure in territori quali Cina e Stati Uniti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.