in

Stellantis: Poste Italiane ha scelto i veicoli del gruppo per la sua flotta

Ci saranno anche Opel Corsa-e e Peugeot e-Expert 100% elettrici

Stellantis fornitura Poste Italiane

Stellantis modernizzerà la flotta di Poste Italiane dotandola di circa 17.000 veicoli a basse emissioni. Per rendere la consegna della posta più sostenibile, rapida ed economica, sono in corso le consegne dei primi modelli scelti.

Tutti i veicoli sono in linea con le politiche di sostenibilità ambientale adottate da Poste Italiane. Ha scelto, infatti, di affidarsi solo a veicoli dotati di motori di ultima generazione: metano, motorizzazioni ibride e full electric.

Stellantis: circa 17.000 veicoli a basse emissioni verranno forniti a Poste Italiane

Questo mese è prevista la consegna di 12.761 veicoli a Poste Italiane. Il contratto di noleggio è il metodo preferito per mantenere auto costantemente affidabili, evitando di immobilizzare i capitali. Poste Italiane ha seguito proprio questa strategia. Attraverso i partner Leasys e Leaseplan, l’azienda ha deciso di firmare un contratto di noleggio.

Il marchio del Gruppo FCA Bank, già fornitore di Poste Italiane, si afferma ulteriormente come organizzazione, in grado di gestire compiti complicati per clienti importanti, ponendo sempre al centro le esigenze dei propri clienti. La società ha scelto di affidarsi ai modelli proposti da Fiat, Opel, Peugeot e Fiat Professional per ampliare la sua flotta.

Furgoni e auto sono stati modificati in varie zone. La Fiat Panda Van, disponibile nelle versioni Hybrid, Natural Power e 4×4, è priva del sedile del passeggero, che è stato sostituito da un vano borsa e da una cassa portavalori. Il Fiat Ducato, invece, è dotato di speciali ripiani per il trasporto della posta. I veicoli destinati alle grandi città sono alimentati a metano.

Ci sono anche Opel Corsa-e e Peugeot e-Expert a zero emissioni

L’Opel Corsa-e è dotata di accessori speciali per la mission di Poste Italiane. Il sistema Keyless Entry & Start per la verifica a distanza del conducente ne è un esempio. Gli operatori possono lavorare in modo più efficiente grazie a questa tecnologia, che consente di sbloccare automaticamente le portiere e il portellone posteriore, semplificando le operazioni.

L’autonomia della Corsa-e è di 362 km con una singola carica nel ciclo WLTP e offre una ricarica rapida tramite le stazioni di ricarica, che porta il veicolo a 100 km di autonomia in soli 12 minuti di ricarica.

I cavi in dotazione ad ogni vettura nella fornitura di Poste Italiane prevedono la possibilità di una ricarica estesa, dalla tradizionale presa domestica da 1,8 kW alla ricarica trifase da 22 kW fino a quella ultra-fast da 100 kW in corrente continua.

Il Peugeot e-Expert rappresenta al meglio il concetto di Power of Choice della casa automobilistica francese. Propone due livelli di autonomia (fino a 330 km nel ciclo WLTP), due lunghezze (Standard da 4,96 metri e Long fino a 5,31 metri), una capacità di traino di 1 tonnellata, un carico utile che può superare 1,1 tonnellate e un volume di carico equivalente a quello del modello endotermico.

L’e-Expert è basato sulla piattaforma EMP2 e utilizza un motore 100% elettrico che produce 136 CV (100 kW) e 260 Nm di coppia massima immediatamente disponibile. Queste caratteristiche garantiscono una risposta rapida dell’acceleratore, ma senza vibrazioni o rumori, senza cambi di marcia, senza odori e, naturalmente, senza emissioni di CO2.