Sulle Tesla Model S e Model X la ricarica è gratis

Tesla Model S e Model XOra che la Tesla Model 3 comincia ad offrire ottimi risultati in termini di vendite, Tesla prova a correre ai ripari per cercare di migliorare le vendite della Model S e della Model X che stanno soffrendo la concorrenza della nuova arrivata nel listino della Casa. Per fare ciò Tesla ha deciso di offrire nuovamente a tutti i nuovi clienti, che acquisteranno la Model S e la Model X, la ricarica gratuita presso tutte le colonnine Supercharger, quelle quindi dedicate alle sole vetture Tesla.

La promozione è strettamente legata al proprietario del veicolo e non al veicolo stesso, in questo modo la promozione della ricarica gratis si applica soltanto al periodo in cui la vettura è nelle mani del proprietario su cui è “attiva” la promozione. In questo modo se la Tesla viene venduta, chi l’acquista non potrà godere della promozione legata alla ricarica gratis nelle Supercharger.

Di conseguenza sembra evidente che tutti quelli che acquisteranno una Tesla Model S o Model X, potranno ricaricare le batterie delle proprie vetture gratuitamente a vita a meno che non decidano di cambiare auto. Come accennavamo all’inizio, la promozione non rappresenta una vera novità visto che anche a maggio 2017 era stata messa in pratica per un periodo tutto sommato limitato, fino al gennaio del 2018. Le vetture che beneficiavano della promo erano le stesse Model S e Model X, che automaticamente ottenevano la ricarica gratuita presso le colonnine Supercharger in quel caso anche cambiando vettura, cosa che coinvolgeva il nuovo proprietario in caso di acquisto dell’usato il quale poteva continuare a ricaricare gratuitamente la propria vettura.

La promozione tuttavia venne ben presto sospesa grazie al fatto che i mezzi in circolazione a marchio Tesla avevano subito un buon aumento, ciò quindi aveva reso sostanzialmente insostenibile la pratica portando la Casa a cessare la possibilità di ricaricare gratuitamente. Bisognerà quindi vedere adesso come si svolgerà la promozione, nel giro di qualche mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.