in

Tesla a “prezzi stracciati”: un’occasione da non lasciarsi sfuggire (potrebbe non ricapitare mai più)

Acquistare le Tesla nei prossimi mesi potrebbe diventare un vero e proprio affare per i potenziali clienti della Casa statunitense.

musk tesla

L’economia statunitense rischia di prendere una piega negativa secondo l’amministratore delegato di Tesla, Elon Musk. Il fondatore della Casa automobilistica, specializzata nella fabbricazione di mezzi elettriche, condivide lo stesso timore espresso da Cathie Wood che, per chi non lo sapesse, è una professionista degli investimenti molto quotata negli States, CEO e CIO di Ark Invest.

Tesla: saranno (forse) accessibili come mai prima

tesla model y

Lo scenario in grado di mettere i brividi potrebbe, però, giovare, almeno nel breve termine, ai consumatori, interessati magari a comprare un’auto, ad esempio una Tesla.

Ciò di cui parliamo è la deflazione, ovvero un incremento del potere d’acquisto della moneta, qui nello specifico del dollaro. Il fenomeno è in grado di rendere i beni e i servizi più economici, anche se gli svantaggi nel medio-lungo periodo sono di gran lunga maggiori rispetto ai vantaggi immediati.

Dopo l’aggiornamento del consumer Price Index, il ceo di Tesla è tornato sull’argomento per sottolineare la necessità di un intervento della Fed, avente il compito di ridurre il tasso di prestito principale dello 0,25 per cento o, come dicono i guru finanziari, 25 punti base (BPS).

Una preoccupazione latente riguarda chiunque debba gestire aziende basate sulla risposta dei consumatori. Ciò poiché in caso di deflazione i produttori sono costretti a stabilire prezzi inferiori, in quanto se li alzassero rischierebbero di vendere troppa poca merce. Dunque, pure la futura clientela intenzionata ad acquistare mezzi a batteria, desiderosa di una Tesla, forse riuscirà a strappare uno sconto generoso.

Tesla blu

Tesla ha alzato i ritmi ed Elon Musk sta concretamente cercando di correggere il modus operandi di Tesla Service. Il primo passo fondamentale è quello di migliorare il dipartimento di controllo della qualità, per garantire la piena soddisfazione dei proprietari. Siccome la compagnia si troverà con diverse vetture in attesa di ordine, presumibilmente toccherà fare leva sugli incentivi.

Di certo, si creeranno le condizioni per ottenere sconti e il mercato dei veicoli di seconda mano seguirà di pari passo. Resta da scoprire fino a che punto…

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!