in

Tesla, assunzioni a rilento in Germania: “Salari troppo bassi”

Il reclutamento della manodopera di Tesla in Germania sta procedendo a rilento poiché i salari riconosciuti sarebbero troppo bassi.

Logo Tesla

Secondo il principale sindacato automobilistico del paese, Tesla potrebbe dover aumentare i salari in Germania se vuole raggiungere il suo obiettivo di assumere migliaia di lavoratori aggiuntivi per la sua fabbrica vicino a Berlino.

IG Metall sta ricevendo rapporti dal personale impiegato presso il sito di Gruenheide, dove gli addetti della Casa automobilistica si lamentano di salari inadeguati o disuguali, ha affermato lunedì il sindacato. Gli operatori qualificati ottengono circa il 20% in meno nella struttura rispetto ai Costruttori rivali con accordi salariali IG Metall, ha aggiunto il gruppo, illustrando gli esiti dell’analisi.

Tesla, procede a rilento l’assunzione di personale in Germania: le condizioni salariali non convincono

Logo Tesla

Il reclutamento di Tesla non sta procedendo alla velocità pianificata, ha dichiarato Birgit Dietze, capo regionale di IG Metall. Molte persone sarebbero interessate a passare tra le fila della compagnia, ma alla fine decidono di lasciar perdere, dissuase dalle condizioni economiche. A volte guadagnano cifre di gran lunga maggiori nelle attuali posizioni ricoperte agli ordini dei competitor.

Tesla stima di reclutare alla fine 12.000 persone nel sito di Gruenheide una volta che la produzione completa del veicolo sarà avviata insieme alla realizzazione di batterie. La società fondata e diretta da Elon Musk, con sede a Palo Alto, in California, ha parlato a marzo di più di 3.000 addetti già occupati nel centro tedesco e di volerne assumere altre migliaia nei prossimi mesi.

Tesla non ha fornito un aggiornamento recente e non ha risposto immediatamente a una richiesta di commenti, spiega il portale Automotive News Europe.

Tesla logo

Il CEO Elon Musk la scorsa settimana ha avvertito attraverso una nota interna che la compagnia ha avuto un trimestre parecchio travagliato mentre cerca di superare gli ostacoli della catena di approvvigionamento, esortando i prestanti servizio a dare il loro massimo contributo, affinché l’azienda si rimetta in carreggiata.

Musk ha recentemente inviato messaggi contrastanti sui tagli ai posti di lavoro, prima dicendo ai dipendenti che il 10 percento degli stipendiati avrebbe perso la propria occupazione, prima di garantire l’incremento dei membri dello staff.