in

Tesla pagherà $ 1,5 milioni ai proprietari di Model S per ridurre la tensione massima della batteria delle loro auto

Tesla ha accettato di pagare un totale di 1,5 milioni di dollari in accordi con 1.743 proprietari di Model S per ridurre la tensione massima della batteria nelle loro auto attraverso un aggiornamento software. Come riportato da  Automotive News , le parti hanno raggiunto un accordo mercoledì. Ciascuno dei 1.743 proprietari di Tesla Model S riceverà un risarcimento di $ 625 da Tesla. I documenti emessi presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti a San Francisco suggeriscono che tale importo è “molte volte il valore proporzionale della tensione massima temporaneamente ridotta”.

Dal totale di $ 1,5 milioni pagati da Tesla, i proprietari dei modelli interessati riceveranno una somma di $ 1.089.375, mentre altri $ 410.000 copriranno commissioni e costi aggiuntivi associati agli avvocati del proprietario. Secondo gli avvocati del querelante, un aggiornamento software via etere rilasciato nell’agosto 2019 ha causato una riduzione del 10% della limitazione della tensione massima di ricarica che è durata circa tre mesi. Seguì un aggiornamento correttivo, ripristinando parzialmente la limitazione di tensione, tuttavia, c’era ancora una riduzione del 7% della durata di altri 7 mesi. Il problema è stato finalmente risolto a marzo 2020 grazie a un altro aggiornamento.

La tensione della batteria è stata completamente ripristinata in 1.552 dei 1.743 veicoli interessati. Ad altri 57 sono state sostituite le batterie, mentre nei restanti veicoli la limitazione di tensione si sta ripristinando nel tempo.

Panasonic e Tesla

Ti potrebbe interessare: Tesla Model 3 second auto più venduta in Europa dopo Volkswagen Golf

Lascia un commento