in

Tesla svela la sua nuova tecnologia di sicurezza in caso di incidente

Tesla sta utilizzando i sensori per la guida autonoma per migliorare la sicurezza dei suoi veicoli in caso di incidente

Tesla
Tesla

Tesla sta utilizzando la sua vasta flotta di veicoli dotati di sensori per la sua tecnologia di guida autonoma per migliorare la sicurezza. La casa automobilistica ha mostrato il suo “Tesla Crash Lab” mentre i suoi ingegneri stavano testando una nuova tecnologia di sicurezza in caso di incidente: “Raccogliendo dati dai milioni di veicoli della nostra flotta e replicando scenari di incidenti del mondo reale, siamo in grado di progettare alcuni dei veicoli più sicuri sulla strada.” Nel 2019, Tesla ci ha fornito una prima occhiata al suo nuovo laboratorio di crash a Fremont, in California, ma questa volta la casa automobilistica si è concentrata su una nuova tecnologia su cui stanno lavorando.

Un ingegnere della sicurezza Tesla chiamato “Dan” nel video ha spiegato il problema con la progettazione di sicurezza dell’auto esistente: In precedenza, il modo migliore per progettare un’auto era attraverso i crash test standard del settore. E quei crash test sono come pochi granelli di sabbia. Quei granelli di sabbia dovrebbero rappresentare la spiaggia, ma in realtà la spiaggia è infinitamente complessa. Ogni incidente è diverso.

Ha poi descritto come Tesla sta facendo diversamente ora: “Con le tecnologie emergenti, ci sono opportunità. Ora possiamo guardare il mondo reale e progettare per quello”. Nel video, gli ingegneri della sicurezza hanno spiegato di aver raccolto dati reali sugli incidenti dalla flotta utilizzando i sensori per la guida autonoma.

Tesla ha oltre 1 milione di veicoli in circolazione che producono molti dati. e inevitabilmente, alcuni di quei veicoli sono coinvolti in incidenti. Con questi dati, Tesla afferma di essere in grado di rilevare entro 10 millisecondi di che tipo di incidente si tratta e di far reagire l’airbag di conseguenza. Quando si verifica l’incidente, Tesla è in grado di conoscere l’esatta posizione del sedile e del volante e dispiega gli airbag di conseguenza per una sicurezza ottimale.

Dopo molte simulazioni, l’hanno testato per la prima volta con un camioncino che si è schiantato contro una Model Y. La casa automobilistica lo ha descritto come “una prima mondiale” e ha affermato che il test è stato un “homerun” basato sui manichini degli incidenti.

Ti potrebbe interessare: Tesla potrebbe iniziare la produzione a Berlino il mese prossimo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *