Torna in auge la possibilità che Apple realizzi una vettura elettrica, ora con l’aiuto di Hyundai

Apple CarGià da qualche giorno è tornata a circolare la voce di un ritorno di Apple nella scena dell’automobile. Il colosso dell’elettronica sembra ora fare sul serio, con la volontà di realizzare davvero una vettura elettrica da sempre dichiarata ma poi mai effettivamente giunta alla realtà dei fatti. Ora sembra che alcuni studi condotti su una batteria di concezione differente possano fornire la base per riportare in auge il progetto e sbaragliare la concorrenza. Sembra che la batteria di Apple sia costituita da un grande batteria unica, quindi non da tante piccole celle, che riesce ad accumulare una grande quantità di energia.

La cosa che sorprende maggiormente è però il fatto che Apple pare si sia rivolta a terzi per la realizzazione vera e propria della nuova vettura. D’altronde col Project Titan, a Cupertino avevano compreso che realizzare un’automobile non è cosa da improvvisati costruttori. Ora la CNBC ha ammesso che Apple ha già posto in essere diversi contatti con molteplici costruttori, tra i più accreditati però pare ci sia Hyundai. A confermare l’indiscrezione ci sarebbero anche le parole di un portavoce della stessa Hyundai che avrebbe indicato in Hyundai l’effettivo costruttore della Apple Car ma anche della batteria per un effettivo debutto intorno al 2027.

Tuttavia il ritorno delle voci relative alla Apple Car forniscono qualche dubbio agli analisti che prevedono grossi investimenti per Apple in accordo con bassi margini di guadagno. Una condizione sfavorevole e in netta contrapposizione con quanto fatto vedere finora dal colosso di Cupertino che produce ampi margini di guadagno con investimenti inferiori a quelli necessari per l’intera gestione di un costruttore automobilistico. Insomma, i dubbi continuano ad essere imperanti ma forse stavolta qualcosa si muove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.