in

Toyota afferma che è ancora troppo presto per concentrarsi sulle auto elettriche

Toyota
Toyota

Mentre molti marchi scommettono direttamente sulle auto elettriche, Toyota pensa ancora che sia ancora troppo presto per concentrarsi sulle auto a batteria. Dopotutto, sono stati i giapponesi ad aver osato per prima cosa lanciare in massa un’auto ibrida, la Toyota Prius del 1997. Da allora sono rimasti fedeli ai loro principi di elettrificazione ma senza impazzire.

Toyota non pensa sia una buona idea puntare tutto solo sulle auto elettriche

Il management del brand non ha smesso di pensare che il futuro fosse elettrificato ma l’orizzonte per le auto elettriche sembra ancora lontano. Inoltre, hanno impiegato molto più tempo rispetto ad altri concorrenti per decidere di rilasciare versioni ibride plug-in ( Prius Plug-In e RAV4 Plug-In ). Nel frattempo non c’è ancora un’auto elettrica al 100% nel catalogo Toyota.

Questa tendenza relativamente immobile continuerà ad essere il caso nel medio termine, o questo è chiaro dalle parole del direttore Shigeki Terashi che ha recentemente affermato in dichiarazioni raccolte da Automotive News che ” è troppo presto per concentrarsi su un’opzione “. La dichiarazione è arrivata in risposta alla domanda di un investitore sul motivo per cui c’è una tale differenza tra la strategia di Toyota e Honda e quella dei loro concorrenti che hanno proposto di avere un’autonomia elettrica al 100% nel 2040.

Terashi ha ipotizzato dalla sede del marchio nella prefettura di Aichi che da qui al 2050 ci saranno diverse opzioni di mobilità, inclusi ibridi e celle a combustibile a idrogeno, ma che non stanno considerando di concentrarsi su un’unica opzione perché non si adatterebbe a coprire le esigenze del mercato.

A differenza di altre società, Toyota continua a credere che i veicoli a combustione (elettrificati o meno) abbiano un ruolo nel futuro. ” Ciò che conta è ciò che scelgono i clienti ” , ha affermato Masahijo Maeda (CTO di Toyota), aggiungendo che “alcune persone amano l’elettricità a batteria, ma altre non la considerano una tecnologia appropriata”.

Ti potrebbe interessare: La nuova Toyota Aygo inizia a prendere forma

Toyota

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.