in

Uber si affida a Hertz per affittare 50.000 Tesla

Entro il 2023, Uber fornirà ai suoi conducenti nordamericani circa 50.000 Tesla Model 3

Uber
Uber

Il mega contratto di Hertz con Tesla andrà anche a vantaggio di Uber. Entro il 2023, la piattaforma VTC fornirà ai suoi conducenti nordamericani circa 50.000 Tesla Model 3. La società farà affidamento per questo sulla società di autonoleggio che ha giustamente annunciato lunedì un ordine per 100.000 Tesla Model 3 per $ 4,2 miliardi. L’obiettivo: accelerare la costosa elettrificazione dei veicoli.

“Hertz collabora con Uber per offrire opzioni di noleggio di veicoli dal 2016″, ha affermato Uber in una nota. Per la piattaforma, questo accordo con Hertz è il più grande balzo in avanti nell’elettrificazione. I conducenti delle città di Los Angeles, San Francisco, San Diego e Washington DC potranno iniziare a noleggiare una Tesla a partire dal 1° novembre.

Il noleggio di una Model 3 partirà da $ 334 a settimana (assicurazione e manutenzione incluse) per poi scendere a $ 299 man mano che la partnership progredisce. Per essere idoneo, ogni autista dovrà avere una valutazione minima di 4,7 stelle su 5 e 150 viaggi a proprio credito. Uber è convinto che con il risparmio di carburante e manutenzione, gli autisti troveranno la loro strada finanziariamente. Secondo Investment Research, l’utilizzo di un veicolo elettrico consentirebbe ai conducenti di risparmiare il 30%.

La California, il più grande mercato automobilistico degli Stati Uniti, ad esempio imponeva che gli operatori del VTC raggiungano il 90% dell’energia elettrica nelle loro flotte prima del 2030. Fino ad allora, per tendere verso questo obiettivo, Uber incoraggiava i conducenti che guidano in ibrida con un premio per ogni corsa di 0,50 dollari. E anche $ 1,50 per VTC 100% elettrici.

Nel 2020, la società di Dara Khosrowshahi si è impegnata a lanciare interamente elettronicamente entro il 2030 negli Stati Uniti, in Canada e in Europa e nel 2040 per il resto del mondo. Un piano globale che prevede l’obiettivo della carbon neutrality entro il 2024 e un piano di sostegno da 800 milioni di dollari per l’elettrificazione dei conducenti. Diverse misure sono già state adottate in Francia.

Ti potrebbe interessare: Che succede a Tesla? Rimosse le caratteristiche del Cybertruck dal sito web