in ,

Volkswagen: c’è l’idea di un nuovo marchio destinato agli USA

In Volkswagen sembra ormai sempre più certa la possibilità che si possa pensare ad un nuovo brand riportando in auge la denominazione Scout

Scout Volkswagen

In casa Volkswagen sembra ormai sempre più certa la possibilità che si possa pensare ad un nuovo brand da utilizzare su fuoristrada e pick-up elettrici che il Gruppo rilascerà negli Stati Uniti. Il previsto arrivo fissato al 2026 dovrebbe infatti riportare in auge l’iconica denominazione Scout.

Di certo parliamo di una denominazione che probabilmente in Europa dice molto poco, ma negli Stati Uniti si tratta di un nome molto importante fra quelli derivanti da veicoli da lavoro. Va detto infatti che la International Harvester Scout ha rappresentato un fuoristrada particolarmente apprezzata dal pubblico d’Oltreoceano, durante tutta la fase relativa alla sua introduzione alla produzione ovvero dal 1960 al 1980. Della International Harvester Scout vennero infatti realizzati oltre 530mila esemplari, condizione che la pose al centro delle concorrenti più agguerrite delle più diffuse Ford Bronco e Jeep Wrangler. Oggi il Gruppo Volkswagen vuole tornare a cavalcare quella stessa onda riportando al centro proprio la denominazione Scout che sarà un vero e proprio brand necessario per porre la base ad una nuova gamma di fuoristrada e pick-up elettrici del costruttore tedesco.

Il Gruppo Volkswagen produrrà i veicoli Scout a partire dal 2026

Come si diceva, Volkswagen avvierà la produzione di veicoli a marchio Scout a partire dal 2026. Si tratterà appunto di modelli destinati al mercato statunitense visto che anche la produzione e lo sviluppo saranno messi in pratica proprio negli Stati Uniti: qui il marchio Scout sarà completamente indipendente dalla casa madre: la struttura manageriale risulterà infatti separata da quella di Volkswagen, così come quella destinata alla produzione.

Scout Volkswagen
La International Harvester Scout prodotta negli Anni Sessanta

In questo modo il Gruppo vuole aumentare la penetrazione nell’importante mercato americano, dove pick-up e fuoristrada rappresentano i veicoli da sempre più apprezzati. Si vuole quindi raggiungere una quota di mercato del 10% in quest’area. Al momento non si conoscono ulteriori dettagli, ma potrebbe essere introdotta e utilizzata una piattaforma dedicata che ben si adatta alle esigenze di tali veicoli.

Come definito dal teaser rilasciato da Volkswagen, le future Scout saranno moderne vetture con stile ispirato a quello della nota International Harvester Scout degli Anni Sessanta. Una tendenza cara a Jeep e anche a Ford che col recente Bronco sta mietendo successi notevoli. Non rimane che attendere.