in

Volvo aderisce all’iniziativa SteelZero per la produzione di acciaio privo di fossili

Il brand si impegna a soddisfare i severi requisiti di approvvigionamento di acciaio basati sulla CO2 entro il 2030

Volvo Cars SteelZero

Sottolineando la sua posizione di leader nell’azione contro il cambiamento climatico, Volvo Cars è diventata la prima casa automobilistica a sottoscrivere l’iniziativa SteelZero, che mira ad aumentare la domanda di acciaio privo di fossili e ad accelerare la transizione verso la neutralità del carbonio nell’industria siderurgica globale.

Iscrivendosi a SteelZero, il produttore svedese si impegna a soddisfare i severi requisiti di approvvigionamento di acciaio basati sulla CO2 entro il 2030. Entro il 2050, tutto l’acciaio di cui si approvvigiona dovrebbe essere acciaio a zero emissioni, il che è in linea con l’ambizione dell’azienda di essere climaticamente neutrale entro il 2040.

Volvo Cars: il brand svedese compie un altro passo importante verso la decarbonizzazione

La produzione di acciaio è una delle principali fonti di emissioni di anidride carbonica per l’industria automobilistica, con una media del 33% di tutte le emissioni legate alla produzione di una nuova auto Volvo nel 2021. A livello globale, la produzione di acciaio è responsabile di circa il 7% di tutte le emissioni di gas serra.

Kerstin Enochsson, Chief Procurement Officer di Volvo Cars, ha dichiarato che un approccio sostenibile alla produzione dell’acciaio non è solo una buona notizia per l’ambiente, ma anche un buon affare in quanto limita l’esposizione di Volvo Cars ai futuri rischi climatici e alle normative.

Il brand è lieto di aderire all’iniziativa SteelZero e sostenere le sue ambizioni di trasformare l’industria siderurgica. Usando solo acciaio a base e a zero emissioni di carbonio proveniente da un approvvigionamento responsabile, Volvo Cars mira a contribuire e a promuovere una maggiore offerta nel settore.

Jen Carson, Head of Industry di Climate Group, ha affermato che l’adesione di Volvo Cars a SteelZero segna un importante cambiamento nel segnale della domanda globale di acciaio a basse emissioni e a zero emissioni e un momento cruciale per il settore automotive.

Questa industria svolge un ruolo centrale nel guidare la transizione net-zero dell’acciaio e supporta la creazione di un mercato dell’acciaio decarbonizzato a livello internazionale, che può consentire al settore di raggiungere i propri obiettivi net-zero e fornire un prodotto che sia veramente allineato con l’agenda climatica.

L’iniziativa SteelZero è stata lanciata da Climate Group in collaborazione con ResponsibleSteel

SteelZero è stata lanciata da Climate Group in collaborazione con ResponsibleSteel, un ente di certificazione e standard del settore siderurgico a cui ha aderito anche Volvo Cars. Tramite ResponsibleSteel, la casa automobilistica svedese ottiene l’accesso a informazioni affidabili, verificate da terzi sulla sua catena di approvvigionamento dell’acciaio e sulle credenziali di sostenibilità pertinenti, contribuendo a garantire un approvvigionamento responsabile.

L’iscrizione a SteelZero è solo l’ultima iniziativa di Volvo Cars per affrontare una delle più intense fonti di emissioni di CO2 del settore automobilistico. L’anno scorso, ad esempio, ha annunciato una collaborazione con il produttore siderurgico svedese SSAB per esplorare insieme lo sviluppo di acciaio di alta qualità privo di fossili da utilizzare nell’industria automobilistica attraverso l’iniziativa HYBRIT di SSAB. Questa mira a sostituire il carbone, usato per la produzione di acciaio a base di minerale di ferro, con elettricità e idrogeno privi di fossili.

L’ambizione di Volvo Cars, di raggiungere la neutralità climatica entro il 2040, fa parte del suo piano d’azione globale per il clima, uno dei più ambiziosi nel settore automotive. Punta a diventare un produttore di auto completamento elettriche entro il 2030 e prevede di lanciare un’intera nuova gamma di auto elettriche nei prossimi anni.