in

Volvo diventa membro fondatore di Accelerating to Zero Coalition

Di recente è stato presentato il nuovo SUV elettrico EX90

Volvo EX90

Volvo Cars ha annunciato nelle scorse ore che si unirà alla Accelerating to Zero Coalition, lanciata nel corso della UN Climate Change Conference (COP27) di quest’anno a Sharm El Sheikh (Egitto). Durante la COP27, la casa automobilistica svedese ha anche invitato i paesi ad intensificare la propria azione per il clima e ad affrontare la minaccia del riscaldamento globale.

La Accelerating to Zero Coalition è composta da un ampio gruppo di parti interessate, impegnate a facilitare e accelerare il ritmo della transizione verso la mobilità a zero emissioni. Si basa sulla Dichiarazione di Glasgow dello scorso anno sui veicoli a emissioni zero alla COP26.

Volvo: l’azienda s’impegna ad accelerare la transizione verso la mobilità a zero emissioni

I firmatari si sono impegnati a lavorare per rendere il 100% delle vendite globali di auto e furgoni prive di emissioni di scarico entro il 2040 e non oltre il 2035 nei principali mercati (Europa, Cina, Giappone e Stati Uniti).

La formazione della coalizione risponde alla necessità di una piattaforma internazionale per la leadership globale dei veicoli a zero emissioni di scarico (ZEV). Attraverso una stretta collaborazione, mira a contribuire e a creare le giuste condizioni per promuovere auto e furgoni a emissioni zero, anche attraverso l’elettrificazione delle flotte aziendali e lo sviluppo di un’infrastruttura di ricarica completa.

Jim Rowan, CEO di Volvo Cars, accoglierà con favore la sua formazione e l’approccio collaborativo come parte del lancio della coalizione durante la COP27 e incoraggerà più produttori a firmare la dichiarazione e ad aderire ad essa.

Con la sua ambizione di diventare una casa automobilistica completamente elettrica entro il 2030, il costruttore intende influenzare il ritmo della transizione dell’industria automobilistica verso la piena elettrificazione.

L’annuncio arriva una settimana dopo il lancio del suo nuovo SUV 100% elettrico Volvo EX90. L’azienda intende lanciare una nuova auto elettrica ogni anno nei prossimi anni.

Allo stesso tempo, il marchio svedese si è unito ad oltre 200 altre aziende e organizzazioni della società civile per firmare un appello, organizzato dalla We Mean Business Coalition, ai governi nazionali affinché aumentino le loro ambizioni e risultati in materia di clima.

Quindi, finora solo 29 paesi su 194 lo hanno fatto dopo la COP26, nonostante si fossero impegnati a farlo nell’ambito del Patto per il clima di Glasgow. L’appello chiarisce che 1,5° di riscaldamento globale sono un limite piuttosto che un obiettivo e che è essenziale un’azione nazionale urgente se il mondo non vuole superare questo limite.

Il brand svedese sostiene anche l’iniziativa Call on Carbon

Inoltre, durante una tavola rotonda ospitata da Volvo Cars, Anders Kärrberg – capo della sostenibilità – ha anche annunciato che sta sostenendo l’iniziativa Call on Carbon. Insieme a Inter IKEA, H&M Group, SSAB e altri, l’iniziativa esorta i governi a introdurre un quadro politico efficace per il prezzo del carbonio.

Kärrberg ha dichiarazione che il costruttore svedese riconosce il ruolo che il prezzo del carbonio ha nell’aiutare ad affrontare il cambiamento climatico. Quando hanno annunciato il loro prezzo interno del carbonio pari a 1000 SEK (90,97 euro) per ogni tonnellata di emissioni di carbonio alla COP26, sono diventati la prima casa automobilistica a implementare un meccanismo globale di determinazione del prezzo del carbonio, coprendo l’intera catena del valore delle emissioni.

Aderendo alla Call on Carbon, Volvo dimostra ancora una volta la sua volontà di contribuire a guidare l’intero settore automobilistico verso un futuro più sostenibile. Bisogna lavorare con urgenza contro il riorientamento dei meccanismi finanziari per poter restare entro il limite di 1,5° di riscaldamento globale.

Ciò può sia aggiungere stabilità per gli investitori che sostenere una giusta transizione per i lavoratori e gli agricoltori interessati, le famiglie e le comunità che saranno interessate da tali cambiamenti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!