in

Volvo suggerisce come sarà la futura XC90 elettrica

Volvo Recharge concept
Volvo Recharge concept

Volvo sta diventando una casa di auto solo EV e l’azienda ha svelato il nuovo concetto di Recharge, che viene annunciato come un “manifesto per la prossima generazione di modelli completamente elettrici”. Sembrando molto più radicale della XC60 e della XC90, la Recharge adotta una nuova filosofia di design che abbraccia l’idea di “meno ma meglio”. Cerca di eliminare “elementi non necessari” e consentire un'”esecuzione a filo e ad alta precisione”.

Volvo anticipa come sarà il suo futuro

A partire dalla parte anteriore, la griglia è stata sostituita da una “struttura a scudo” che presenta un emblema Volvo illuminato. È affiancato da una nuova interpretazione dei fari a martello di Thor che sono sottili e presentano un assortimento di diverse animazioni. Spostandoci più indietro, possiamo vedere una carrozzeria aerodinamica e grosse minigonne laterali. Il modello ha anche maniglie delle porte a filo. Altri punti salienti degni di nota includono un tetto panoramico in vetro, montanti sottili e un sensore LiDAR montato sul tetto.

Continuando sul retro, ci sono fanali posteriori verticali che sono stati “reimmaginati con una serie di ali che si estendono a velocità di crociera più elevate per migliorare ulteriormente l’aerodinamica complessiva”. Il concept sfoggia anche un paraurti minimalista, un portellone concavo e un piccolo spoiler. Il tema “meno ma migliore” continua nell’abitacolo poiché i conducenti troveranno un cruscotto minimalista con un sistema di infotainment da 15 pollici. Parlando di schermi, c’è un quadro strumenti digitale indipendente montato sul piantone dello sterzo.

Altrove, ci sono quattro sedili singoli separati da console centrali fluttuanti. Il concetto presenta anche materiali ecologici e un vano portaoggetti simile a una borsa. Secondo il capo del design, Robin Page, “Gli interni integrano la nostra più recente tecnologia di esperienza utente con materiali belli, sostenibili e naturali. Ogni parte degli interni è come un’opera d’arte e potrebbe stare da sola come mobile individuale in una stanza.

Ti potrebbe interessare: Volvo vuole accelerare lo sviluppo della guida autonoma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.