in

Volvo: vendite in crescita grazie a elettriche e ibride

Il 2021 della Volvo è stato molto positivo sotto il fronte commerciale, merito anche e soprattutto dei veicoli a zero emissioni.

Volvo

Tutto sommato il 2021 si sta rivelando un anno positivo per Volvo. Il Costruttore scandinavo ha fatto i conti con dati in crescita rispetto a ciò che costituivano le previsioni degli esperti per gennaio-ottobre: dall’inizio dell’anno in corso, il marchio ha totalizzato 581.464 vetture, il 12,6 per cento in più in confronto al medesimo periodo del 2020. Un’impennata delle consegne registrato malgrado il -22,2% cumulato nel solo mese di ottobre, quando l’impatto della crisi provocata dalla carenza di semiconduttori e di microchip si è avvertita in particolar modo.

Volvo: le ibride plug-in ed elettriche danno smalto al brand

Volvo

Nota più lieta perviene dal segmento a basse emissioni, la quota di vetture con propulsore ibrido plug-in o completamente elettrico, i cosiddetti modelli Volvo Recharge, hanno formato il 25,5% di ogni unità venduta a livello internazionale nei primi dieci mesi dell’anno (+31,5% unicamente nel mese di ottobre).

Soffermandosi esclusivamente sulla globalità delle auto elettriche, le consegne del brand svedese hanno toccato il 3,1 per cento della totalità nei primi 10 mesi del 2021, pari a 18.621 unità, e sono salite al 5,6% unicamente nel mese di ottobre, ovvero 2.841 unità. La crescita – spiega Volvo in un comunicato ufficiale – è associata a un incremento pianificato della produzione. In ottobre, Volvo Cars ha, inoltre, dato avvio alla fabbricazione della C40 Recharge a trazione al 100% elettrica presso l’impianto di Ghent.

L’andamento dei singoli mercati e i modelli best seller

Volvo

Analizzando l’andamento dei singoli mercati, le vendite negli Stati Uniti di Volvo hanno raggiunto quota 104.066 nel periodo gennaio-ottobre 2021, in aumento del 23,5% comparato al medesimo periodo del 2020, mentre le immatricolazioni in Cina sono giunte a 143.616 unità, per un più 10,5 per cento comparato al medesimo periodo del 2020. Comunque, il mercato numero uno rimane quelle europeo, dove le consegne hanno superato i 242 mila esemplari, per un più 6,1 per cento comparato al medesimo periodo del 2020.

Chiudiamo coi modelli: la X60 è andata avanti ad attestarsi come la best seller del Costruttore automobilistico nei primi dieci mesi, con un totale di 177.995 unità, seguita dalla XC40 con un ammontare di 170.907 consegnate e dalla XC90 con 89.041.

 

Lascia un commento