in

Volvo XC90: l’erede sarà elettrica e ha già un nome (poco originale)

L’erede della Volvo XC90 sarà spinta da un sistema elettrico e avrebbe già un nome (che non brilla per originalità…).

nuova Volvo XC90 - Embla

Il successore della Volvo XC90 sarà elettrico. L’azienda svedese sta lavorando a un suv di grandi dimensioni che sarà a zero emissioni, un modello di cui conosciamo già il nome di produzione dopo una nuova fuga di notizie. La futura Volvo EXC90 arriverà prima del 2025.

Volvo è uno dei primi marchi europei ad annunciare la sua trasformazione in un brand completamente a batteria. Quelli di Göteborg hanno già confermato la trasformazione di diversi modelli, tra cui anche il più maestoso sport utility della gamma. Quindi, le informazioni hanno indicato la possibilità di allungare la vita commerciale dell’attuale XC90 e di coesistere, allo stesso tempo, con una proposta di lusso chiamata XC100.

Volvo XC90: a chi cederà il testimone

Nuova Volvo XC90

Ma, per ora, tutto è cambiato perché, almeno sappiamo già che la futura XC90 sarà alla spina. Le info emerse dal registro europeo dei brevetti e dei nomi commerciali ha confermato il “nick” provvisorio del futuro Volvo EXC90.

È chiaro: non adotterà la denominazione finora adottata, quindi la Volvo XC90 Recharge sarà storia tra pochi anni. Tuttavia, continuerà ad essere legato alla Recharge, soprattutto perché il suo design sarà basato sul concetto sofisticato e all’avanguardia della Volvo Recharge.

Volvo Cars Epic Games collaborazione

La futura Volvo EXC90 sarà basata su una piattaforma completamente inedita sviluppata insieme a Geely, e ciò le consentirà di compiere un significativo salto tecnologico, raggiungendo i suoi rivali di maggior blasone. Un livello raggiunto in termini di equipaggiamento, in cui non verranno integrate funzioni di guida autonoma avanzate grazie ai potenti sensori LiDAR.

Una nuova base meccanica con sistema di ricarica a 800 Volt sarà in grado di ridurre al minimo i tempi di rifornimento di una batteria, che sarà pure una delle più evolute al mondo. Gli svedesi stanno lavorando a una nuova generazione di batterie, insieme agli specialisti NorthVolt, con una concepita espressamente per offrire un’elevata densità di energia e la massima autonomia con un valore molto vicino ai 1.000 chilometri, il vero cavallo di battaglia.