in ,

Alfa Romeo: la gamma Quadrifoglio davanti a tutte le tedesche

Le Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio hanno rappresentato il 5,8% delle immatricolazioni del costruttore in tutta Europa

alfa romeo giulia stelvio 2022

Alfa Romeo in Europa deve vedersela con altri colossi dell’industria automobilistica, quelli che fanno capo a denominazioni altrettanto note come nel caso di Audi, BMW e Mercedes che rappresentano anche le principali rivali dell’apprezzato costruttore automobilistico del Biscione. Negli ultimi tempi sono tanti i problemi che l’Alfa Romeo si è trascinata dietro, ma con l’arrivo del nuovo Tonale sembra aver preso una nuova direzione che potrebbe ridare tanto al costruttore. Tuttavia, c’è una battaglia che il Biscione è in grado di vincere cioè quella strettamente legata agli altri costruttori premium più sportiveggianti.

Negli ultimi tempi il Costruttore del Biscione ha dovuto fare i conti con numerose sfide e problemi, ora, sotto la nuova egida di Stellantis ha a disposizione le risorse per realizzare un ambizioso processo di trasformazione che le consentirà, una volta per tutte, di poter confrontarsi allo stesso livello con i suoi principali rivali europei appunto Audi, BMW e Mercedes.

Alfa Romeo ha subito importanti sconfitte quando si è trattato di confrontarsi con i costruttori premium tedeschi. Il ruolo che ha svolto ad esempio la Giulia ne è un chiaro esempio. Tuttavia, c’è una battaglia che l’Alfa Romeo vince contro Mercedes, Audi e BMW. Una battaglia che ha a che fare con le divisioni sportive di ciascuno di questi marchi.

Il Quadrifoglio di Alfa Romeo convince una più ampia platea di utenti

Nel primo trimestre del 2022 si è verificato un evento molto rilevante nel mercato europeo. La gamma Quadrifoglio è più importante che mai per le vendite del costruttore lombardo; nei mesi che intercorrono fra gennaio e marzo di quest’anno, l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e l’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio hanno rappresentato il 5,8% delle immatricolazioni del costruttore in tutta Europa.

Alfa Romeo Quadrifoglio
Lo schema proposta da Car Industry Analysis mette bene in evidenza il dominio del Biscione

Le vendite di Alfa Romeo in Europa tra gennaio e marzo hanno accumulato infatti ben 5.210 unità immatricolate. Di questo volume, un totale di 302 unità corrispondevano ai modelli che possedevano sulle fiancate l’iconico simbolo del Quadrifoglio. La percentuale indicata permette all’Alfa Romeo di guidare questa classifica contro Audi, Mercedes e BMW. Nel caso di Audi, i modelli RS hanno rappresentato il 4,7% delle vendite totali, mentre i modelli AMG di Mercedes hanno rappresentato il 4,1% mentre i modelli M di BMW il 2,3%.

Come è stato possibile per l’Alfa Romeo ottenere questa vittoria? Questa performance è spiegata in parte dal basso volume di auto nuove vendute e, dall’altro, dalla limitata offerta di prodotti. Attualmente la gamma Alfa Romeo è composta da soli tre modelli e solo due di essi hanno una variante sportiva Quadrifoglio. Dobbiamo anche tenere presente che, tra gli appassionati del Biscione, i modelli Quadrifoglio sono molto apprezzati.

Purtroppo nel breve termine, il Costruttore del Biscione non sarà in grado di esprimere questa popolarità visto che ora come ora il lancio di un nuovo modello a marchio Quadrifoglio non è all’ordine del giorno. La nuova Tonale, ultimo modello entrato a far parte della gamma, non avrà, almeno in questo momento, nella sua offerta una variante sportiva ricadente nella famiglia di veicoli Quadrifoglio.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!