in ,

Audi A4: la nuova generazione in queste nuove immagini [FOTO SPIA]

Arriverà nel 2023 la nuova generazione di Audi A4, la prima ibrida e dotata di un nuovo design esterno e di interni rinnovati

A4 Foto Spia

Arriverà nel 2023 la nuova generazione di Audi A4, la prima ibrida e dotata di un nuovo design esterno e di interni rinnovati. Ora alcuni prototipi sono stati avvistati durante l’effettuazione di alcune classiche sessioni di test a bassa temperatura sulle nevi della Svezia, rivelando uno stile più pulito che evolve rispetto a quello oggi a disposizione sulla attuale generazione di Audi A4.

La sezione anteriore è stata in gran parte riordinata in accordo con nuovi fari dal design più sottile e dalla presenza di una griglia del radiatore più schiacciata e di dimensioni inferiori rispetto a quelle che avevamo imparato a vedere sulle nuove Audi. Alle estremità del paraurti trovano posto due feritoie verticali molto sottili in accordo con la presenza di un nolder al centro al di sotto di una sottile presa d’aria orizzontale Un cofano motore liscio sostituisce l’elemento più “pesante” a disposizione sull’attuale generazione di Audi A4.

A4 Foto Spia

Anche la superficie delle fiancate appare più pulita rispetto a prima, priva di quelle importanti pieghe e tagli che caratterizzano i recenti modelli AudiQuesta variante dell’Audi A4 Avant avvistata in Svezia presenta un lunotto particolarmente inclinato e uno spoiler sul tetto integrato per un look ancora più sportivo: le rudimentali luci posteriori di questa vettura di pre-produzione saranno sostituite da una serie di unità a LED a disposizione sulla versione di produzione.

La nuova Audi A4 introdurrà in gamma nuovi propulsori ibridi

Anche l’interno della futura Audi A4 riceverà un ripensamento completo. Ci aspettiamo un nuovo cruscotto con ancora meno controlli fisici e una console centrale completamente ridisegnata grazie a nuovi selettori delle marce a levetta, poiché la prossima A4 sarà probabilmente disponibile solo con un cambio automatico.

I più grandi cambiamenti avverranno però “sotto pelle”. La prossima Audi A4 rimarrà sulla medesima piattaforma MLB del modello attuale, ma sarà alimentata da una gamma di nuovi motori a combustione che il capo dello sviluppo tecnico di Audi, Oliver Hoffman, descrive come “i migliori che Audi abbia mai distribuito”.

A4 Foto Spia

La maggior parte della gamma sarà basata su una versione aggiornata dell’onnipresente motore a benzina a quattro cilindri turbo da 2,0 litri EA888 già a disposizione del Gruppo Volkswagen. I miglioramenti includeranno nuovi turbocompressori a sezione variabile, che pretendono di migliorare la risposta dell’acceleratore, e un sistema di iniezione del carburante ad alta pressione.

Anche l’elettrificazione giocherà un ruolo chiave nella gamma dell’Audi A4. Il motore a benzina sarà offerto con tecnologia ibrida leggera da 48 Volt all’estremità inferiore della gamma e tecnologia ibrida plug-in in piena regola verso l’estremità superiore della gamma. Quest’ultima opzione utilizzerà probabilmente la stessa batteria da 14,4 kWh e lo stesso motore elettrico di altri modelli che sfruttano ancora la piattaforma MLB, come ad esempio Audi Q5. Anche le varianti diesel rimarranno in gamma, anche se la propensione maggiore dovrebbe essere garantita nei confronti delle versioni ibride a benzina. La maggior parte della gamma diesel dovrebbe basarsi sulla stessa unità a quattro cilindri da 2.0 litri turbo da 201 cavalli che si trova anche a bordo del Q5.

A4 Foto Spia

Audi potrebbe anche lanciare una versione puramente elettrica dell’Audi A4 Avant più avanti, il che darebbe al marchio un po’ di vantaggio rispetto alla concorrenza. Attualmente nessuno dei principali rivali della A4 è stato offerto come una station wagon puramente elettrica. L’attenzione in questa classe è attualmente sulle berline, come dimostrano la BMW i4 e la Tesla Model 3.

Tuttavia, se si concretizza, l’Audi A4 puramente elettrica probabilmente si sposterà su una piattaforma diversa perché la MLB non prevede l’introduzione di propulsori elettrici. Potrebbe utilizzare una versione modificata della PPE che siederà sotto l’imminente Q6 e-tron o la nuova architettura SSP del Gruppo Volkswagen, che dovrebbe arrivare nel 2025.