BMW Serie 4 2024, tutti i dettagli: esterni, interni, tecnologia, prezzi, uscita

M Magarini
BMW lancerà sul mercato il restyling di metà carriera della Serie 4 per il 2024: vediamo come potrebbe cambiare.
BMW Serie 4 2024 render

La BMW Serie 4 sarà oggetto di un aggiornamento di metà carriera nel 2024. Attualmente, la Casa dell’Elica sembra essere in una posizione solida, differenziandosi dalle sue concorrenti dirette, incluse alcune marche nazionali. Ad esempio, Audi è attualmente coinvolta in un processo di ricostruzione dopo la sostituzione di Markus Duesmann con Gernot Dollner, un collaboratore fidato di Oliver Blume, figura di spicco del Volkswagen Group. Questo cambiamento ha portato a sfide significative per il marchio di Wolfsburg, evidenziate dai dati di immatricolazione rivisti al ribasso alla fine dell’anno.

Tra le principali cause di questi risultati deludenti emerge l’incapacità di essere competitivi nel settore delle vetture elettriche a livello globale. Anche se in Paesi come l’Italia le auto a zero emissioni rappresentano ancora una nicchia, altrove hanno un ruolo centrale. In questo contesto, la BMW si distingue positivamente con le sue produzioni elettriche, ben accolte dal pubblico di riferimento. Ciò suggerisce che la qualità è sempre un fattore determinante, indipendentemente dal tipo di alimentazione.

Nel frattempo, i progettisti continuano a investire nelle vetture a combustione interna, che restano al centro delle loro attenzioni. Con un vasto portafoglio di prodotti, l’obiettivo è quello di garantire una gamma ampia e diversificata, soddisfacendo così le esigenze di tutti gli acquirenti. Oltre a concentrarsi sui futuri lanci, i test dei modelli attuali nei punti vendita, come la BMW Serie 4, sono una priorità.

Nei prossimi paragrafi, esamineremo le caratteristiche della Serie 4 basandoci su indiscrezioni provenienti da fonti vicine e su foto spia dei test su strada. Affronteremo dettagliatamente le modifiche esterne rispetto al modello precedente, gli interni in termini di spaziosità e tecnologie di bordo, oltre a ipotizzare le motorizzazioni, i prezzi di listino e la concorrenza.

BMW Serie 4 2024: gli esterni

BMW Serie 4 2024 render

La BMW Serie 4 del 2024 presenta modifiche esterne nel suo restyling di metà carriera, ma non ci si aspetta un cambiamento radicale nel design. Le modifiche hanno lo scopo di esaltare le caratteristiche positive dell’attuale modello. L’identità stilistica rimane sostanzialmente invariata, cosa che, se ci si sofferma a pensarci, non è affatto negativa; anzi, molti apprezzano le linee che incarnano l’eleganza e la ricercatezza tipica del marchio.

Il camuffamento sui prototipi concentra le modifiche sulle estremità, suggerendo ritocchi minori piuttosto che rivoluzioni. I fari, ad esempio, sembrano essere oggetto di aggiornamenti, come spesso avviene nei restyling. Sebbene la forma generale rimanga simile all’attuale modello, si intravede una firma luminosa a LED leggermente diversa, simile a quella adottata nell’ultima BMW Serie 5, garantendo così una certa continuità stilistica.

Circola in rete l’idea che il prototipo sotto osservazione potrebbe essere la versione M440i, la punta di diamante in termini di performance. Questa ipotesi è supportata dagli specchietti retrovisori esterni M e dal design più aggressivo dei paraurti. Tuttavia, le modifiche apportate sono limitate: si notano solo alcuni dettagli distintivi. Inoltre, è stata avvistata la variante Cabriolet, ancora con la capote in tessuto pieghevole, e i cerchi in lega sembrano essere simili a quelli dell’attuale Serie 4, sebbene ci si aspetti un’ampia gamma di scelte per soddisfare varie preferenze.

Anche la Gran Coupé mostra simili aggiornamenti, come la coppia di terminali di scarico circolari e i fanali posteriori che richiamano lo stile della M4 CSL. Tuttavia, il lato posteriore è stato tenuto ben nascosto, suggerendo che il paraurti relativo potrebbe subire un ridisegno nella versione finale, come logica conseguenza delle modifiche apportate altrove.

Gli interni

Gli interni della prossima BMW Serie 4 del 2024 sembrano avere subito recentemente un aggiornamento, includendo un display di dimensioni generose come quelli visti nella Serie 3 e nell’iX. Di conseguenza, è improbabile che il modello del 2024 offra cambiamenti significativi sotto questo aspetto. Ci saranno delle modifiche, ma probabilmente limitate, solo per mantenere un certo grado di novità quando arriverà nei concessionari.

L’aspetto moderno è evidente già dall’esterno, con fari che sembrano seguire le tendenze attuali. Questo desiderio di rimanere al passo con i tempi si estende anche agli interni, dove la pulizia delle linee sarà uno degli elementi distintivi. Si ipotizza che il sistema di infotainment, di cui abbiamo appena parlato, possa presentare l’ultima iterazione del sistema operativo iDrive di BMW. È probabile che ci siano aggiornamenti in questo senso: sarebbe poco sensato mantenere le stesse identiche caratteristiche del modello precedente se ci sono miglioramenti da proporre. BMW di solito è attenta a questi dettagli e difficilmente trascurerebbe un’opportunità per migliorare.

Attualmente, il modello disponibile ha un touchscreen da 14,9 pollici che si integra perfettamente con un quadro strumenti completamente digitale da 12,3 pollici. Potremmo assistere a un ulteriore sforzo in termini di funzionalità tecnologiche incluse di serie, specialmente nei sistemi di sicurezza avanzata alla guida. Sebbene il pacchetto di assistenza alla guida attuale sia già di ottima qualità, l’interesse suscitato suggerisce possibili aggiornamenti graditi.

Per migliorare la navigazione attraverso i menu, è probabile che l’interfaccia utente venga ottimizzata per rispondere istantaneamente ai comandi. È quasi certo che confermeranno la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto, oltre alla presenza del navigatore integrato.

Motori e prezzi

Anche i dettagli relativi ai propulsori rimangono top secret. A meno di sorprese dell’ultimo minuto, sembrano confermati gli stessi motori della gamma attuale. Se le opzioni propulsive dovessero restare le stesse, gli acquirenti avranno a disposizione motorizzazioni benzina come il 420i, il 430i e il top della gamma M440i xDrive.

La 420i M offre 184 CV (135 kW) e una coppia massima di 300 Nm a 1.350 giri al minuto. Un’ottima scelta iniziale, perfetta per chi cerca divertimento alla guida: accelera da 0 a 100 km/h in 7,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 235 km/h. Poi c’è la 430i M con 245 CV e 400 Nm a 1.550 giri al minuto. In questo caso, l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 6,2 secondi con una velocità massima di 250 km/h. La M440i xDrive, invece, eroga 374 CV e 500 Nm a 1.900 giri al minuto, con uno sprint da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi e una velocità massima di 250 km/h.

Per quanto riguarda le opzioni diesel, troviamo la 420d da 190 CV e 400 Nm a 1.750 giri al minuto, che raggiunge i 100 km/h in 8,3 secondi e una velocità massima di 235 km/h. Sopra c’è la 430d xDrive con 286 CV e 650 Nm, accelerando da 0 a 100 km/h in 5,1 secondi e raggiungendo una velocità massima di 250 km/h. Infine, la M440d xDrive offre 340 CV e 700 Nm, accelerando da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi e raggiungendo una velocità massima di 250 km/h.

Per quanto riguarda i prezzi, è probabile un aumento, con un costo d’ingresso intorno ai 60 mila euro. La BMW Serie 4 del 2024 competerà con l’Audi A5 e la sua sorella Serie 3.

C’è ancora la possibilità di una variante plug-in hybrid, simile a quella offerta nella Serie 3. Questa potrebbe essere solo una speculazione, dato che c’è già la proposta completamente elettrica con l’i4. Se state considerando un’auto più rispettosa dell’ambiente, la i4 sembra essere la scelta ideale.

Seguici con Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle notizie Automotive Clicca Qui!

  Argomento: