in

Decine di robotaxi Waymo si perdono San Francisco

A San Francisco da diverse settimane decine di auto a guida autonoma di Waymo si perdono finendo in una strada senza sbocco

Waymo

I residenti locali sono infastiditi: ogni giorno decine di taxi robotici di Waymo si perdono in un quartiere di San Francisco. A San Francisco, il fornitore di mobilità Waymo ha recentemente avviato operazioni regolari per i clienti paganti. La filiale di Google gestisce un totale di 78 robotaxi nella Bay Area. I residenti di quello che in realtà è un tranquillo quartiere di San Francisco ormai lo sanno: i veicoli Waymo si bloccano regolarmente in una strada senza uscita, come si può vedere in un video su Youtube che sta facendo letteralmente il giro del mondo.

È stato riferito che lo strano comportamento va avanti da sei a otto settimane. Finora Waymo non ha fornito alcuna informazione sul motivo per cui i taxi robotici continuano a bloccarsi nello stesso angolo di strada. In queste auto vi è comunque un autista di sicurezza a bordo: il video mostra chiaramente che è l’autista umano che gira l’auto confusa e la riporta fuori dall’impasse.

Una dichiarazione di Waymo, in risposta a The Verge, attribuisce il problema alla vicina presenza di una cosiddetta Slow Street, in virtù della quale i movimenti dei veicoli sono limitati attraverso alcune aree residenziali. “Ci adattiamo continuamente alle regole stradali dinamiche di San Francisco”, ha detto il portavoce. “In questo caso, le auto che viaggiano a nord della California sulla 15th Avenue devono fare un’inversione a U a causa della presenza della segnaletica di Slow Streets.” I residenti però non la pensano allo stesso modo e sono in molti a segnalare il problema che sta causando non pochi danni ai residenti.

Ti potrebbe interessare: Waymo getta la spugna: smetterà di vendere sensori LiDAR per auto a guida autonoma

Waymo
A San Francisco da diverse settimane decine di auto a guida autonoma di Waymo si perdono finendo in una strada senza sbocco

Ti potrebbe interessare: Tesla dovrebbe affrontare problemi di sicurezza di base prima di espandere la guida autonoma

Looks like you have blocked notifications!