in ,

Ferrari 375

ferrari 375

ferrari 375La Ferrari 375 venne progettata alla fine degli anni Quaranta, quando la Ferrari iniziò a rendersi conto che non poteva competere con l’Alfa Romeo con un motore sovralimentato. Così nell’inverno del 1950 prese forma la Ferrari 375 quando, giunto alla Ferrari, Aurelio Lampredi iniziò a studiare il nuovo motore da 4 litri e mezzo, il massimo della cilindrata consentita per i motori aspirati.

Rispetto ai precedenti modelli della Ferrari, la 275 e la 340, la nuova Ferrari 375 differiva da loro nella cilindrata del motore. Infatti mentre la 275 forniva 280 CV con un motore da 3,3 litri e la 340 ne dava 320 con un motore da 4,1 litri, la 375 arrivava fino a 380 CV. La Ferrari 375 era costituita anche da un nuovo telaio a tubi di sezione rettangolare.

Nel Gran Premio d’Italia del 1950 Alberto Ascari riuscì, con la Ferrari 375, a tener testa alle Alfa Romeo, contrastandole. Ma in Inghilterra nel 1951, fu la Ferrari di Froilan Gonzales a battere l’Alfa per la prima volta. Anche se la Ferrari non vinse il campionato mondiale, ottenne comunque diversi trionfi, come i Gran Premi di Germania e d‘Italia, rimettendosi così in linea con gli avversari, ormai in discesa.