in

Ferrari e Lamborghini: grossi problemi in vista del 2035

Ferrari
Ferrari

L’Europa si prepara alla fine dei motori a combustione nel 2035, anno in cui tutti i marchi dovranno avere un’alimentazione completamente elettrica e i nuovi veicoli con motore a combustione, anche ibridi, non potranno essere commercializzati. Se le case automobilistiche generaliste sembrano poter far fronte a questa grossa novità, i produttori con un basso volume di produzione, come marchi esclusivi tipo Ferrari o Lamborghini, hanno un processo molto più complicato e vedono persino il loro futuro in pericolo.

La Commissione Europea ha annunciato il suo pacchetto di misure ” Fit for 55 ” lo scorso luglio come parte dello sforzo della regione per ridurre le emissioni che contribuiscono al riscaldamento globale, ma la tempistica per queste misure potrebbe essere una sfida per i produttori di lusso, dal momento che i loro volumi di vendita limitano le possibilità di economie di scala derivanti dalla conversione degli impianti.

Il governo italiano, paese natale di alcune delle supercar europee più iconiche, ha avviato colloqui con la Commissione dell’Unione Europea per tutelare questi marchi e dare loro più tempo. Del resto la percentuale che le supercar di lusso italiane rappresentano nel mercato rispetto ai milioni di auto vendute dai marchi generalisti ogni anno è davvero bassa, dal momento che nel 2020 la Ferrari ha venduto in totale circa 9.100 veicoli, mentre le vendite di Lamborghini sono state di circa 7.400. Entrambi i marchi hanno attualmente solo due modelli ibridi nella loro gamma. Le più recenti, la Ferrari 296 GTB e la Lamborghini Countach.

L’aiuto di Bruxelles potrebbe essere cruciale per la Ferrari, ad esempio, poiché non offre ancora un veicolo completamente elettrico ed è stata lenta ad abbracciare l’elettrificazione rispetto ad altri produttori. Come affermato da John Elkann all’inizio di quest’anno, l’azienda di Maranello introdurrà il suo primo veicolo completamente elettrico nel 2025. Per il momento, dovremo aspettare per conoscere i piani di Ferrari e Lamborghini e del resto delle esclusive case automobilistiche europee. Intanto proseguono almeno le trattative italiane.

Ti potrebbe interessare: Ferrari: Binotto afferma che il passaggio ai combustibili sostenibili “è un grosso problema”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.