Ford rilancia nei pick-up entry level col Maverick che costa come un’utilitaria

È sicuramente un caso molto interessante e praticamente che si conta sulla punta delle dita quello messo in pratica da Ford. Il costruttore dell’Ovale Blu ha infatti lanciato il Ford Maverick, ovvero un pick-up di approdo per la gamma destinata a tali veicoli, disponibile esclusivamente negli Stati Uniti a partire dall’autunno prossimo con un prezzo di partenza di soli 19.995 dollari ovvero poco più di 16mila euro.

Ford Maverick

Con la sua lunghezza di poco superiore ai 5 metri, il Ford Maverick rientra negli Stati Uniti all’interno del comparto dei pick-up compatti. Il suo posizionamento all’interno della gamma di Ford risiede al di sotto del Ranger e proverà ad intercettare quella fetta di pubblico che non ha mai avuto fra le mani un pick-up e vuole avvicinarsi per la prima volta a questa tipologia di veicoli.

Il nuovo Ford Maverick si caratterizza per un design unibody dotato quindi di scocca autoportante, differente dai fuoristrada e dai mezzi pesanti che adottano invece un telaio a traliccio separato dal resto della scocca. In questo modo il pick-up si avvicina maggiormente ad un comfort tipico delle normali autovetture, risultando quindi più confortevole rispetto ai normali concorrenti: ne beneficia anche il comportamento su strada che appare meno impegnativo dei competitor.

Due scelte per i motori

Le motorizzazioni prevedono due possibili eventualità. Nel primo caso si può avere un propulsore ibrido dotato del quattro cilindri da 2,5 litri a ciclo Atkinson in abbinamento ad un motore elettrico dotato di trasmissione con variazione continua. Il sistema eroga in questo modo 191 cavalli di potenza a 210 Nm di coppia massima: in ogni caso il Maverick secondo Ford riesce a trainare masse fino ai 907 chilogrammi.

Interessanti sono i consumi visto che Ford dichiara che il Maverick può consumare circa 5,9 litri di benzina ogni 100 chilometri percorsi. Il secondo propulsore messo a disposizione è il 2,0 litri EcoBoost a quattro cilindri e capace di 250 cavalli di potenza oltre a 375 Nm di coppia motrice. Si abbina in questo caso al cambio automatico a otto rapporti disponibile sia con la trazione sulle quattro ruote che soltanto anteriore. Questa versione riesce a trainare circa 1.800 chilogrammi.

Ford Maverick

Dal punto di vista estetico il Ford Maverick possiede tutti gli elementi tipici dei pick-up di casa Ford. Il frontale rimane massiccio e ad impostazione verticale con grandi fari a LED collocati in accordo con un elemento cromato che interessa tutta l’ampia calandra. Nel complesso tutte le linee sono moderatamente semplici in modo da massimizzare sia lo spazio interno che quello a disposizione per il carico trasportabile, in accordo con una concreta semplicità di utilizzo e una funzionalità complessiva ragionata ad ottimi valori.

Soluzioni interessanti

Il cassone lungo poco meno di 1,40 metri prevede elementi utili a facilitare le operazioni di carico e scarico. All’interno di questo si possono trasportare carichi fino a 680 chilogrammi e integrare elementi segmentati, pavimentazioni rialzate, portabici e altri elementi inserendo degli elementi nelle fessure ricavate all’interno delle paratie laterali. Ci sono inoltre due tiranti, quattro anelli e fori filettati per fissare al meglio il carico in accordo con una utile presa da 110 Volt che si aggiunge ad un’altra identica presente all’interno dell’abitacolo.

Ford Maverick

Il cassone del nuovo Ford Maverick può ospitare diversi elementi con una divisione degli spazi ben definita

Proprio all’interno dell’abitacolo trovano posto differenti soluzioni utili per migliorare la completa fruibilità del Ford Maverick. C’è infatti il cosiddetto Ford Integrated Tether System, ovvero uno slot al centro dei sedili posteriori che permette di adoperare diversi elementi a cominciare da un organizer per i cavi, un gancio doppio per le borse, un portabicchieri, un cestino o altri supporti che potrebbero essere resi disponibili ai proprietari per la stampa in 3D autonoma.

Ford Maverick

Sulla plancia verticale trova posto un ampio schermo touch da 8 pollici per l’infotainment

Interessanti sono anche i braccioli delle portiere divisi in due che consentono di inserire in verticale un bottiglia da un litro nella tasca portaoggetti, ma c’è anche un ampio scomparto ricavato al di sotto dei sedili posteriori. L’abitacolo presenta volumetrie decisamente ampie e al centro della plancia disposta verticalmente trova posto l’ampio schermo da 8 pollici destinato all’infotainment e configurabile con Android Auto e Apple CarPlay. Infine citiamo il FordPass Connect dotato di Wi-Fi al quale possono accedere massimo dieci dispositivi e il pacchetto di ADAS Ford Co-Pilot360, che include già di serie anche il sistema anticollisione con frenata di emergenza e fari abbaglianti a configurazione automatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.