in

Ford sta progettando una piattaforma EV per l’Europa

Questo è ciò che ha affermato Martin Sander, responsabile dello sviluppo delle auto elettriche di Ford in Europa

Ford logo

Ford vuole lanciare auto elettriche basate su una propria piattaforma in Europa a partire dalla metà di questo decennio. Questo è ciò che ha affermato Martin Sander, responsabile dello sviluppo delle auto elettriche della casa americana in Europa. Tuttavia, la maggior parte del lavoro di sviluppo si svolgerà al di fuori dell’Europa.

Ford progetta nuova piattaforma per auto elettriche da vendere in Europa

Ford utilizzerà inizialmente la MEB in Europa come parte dell’accordo del 2020 con Volkswagen. Come riportato, sono previsti due modelli Ford basati su MEB per il 2023 e il 2024, ciascuno con un volume di 600.000 unità. Anche se non è stata ancora presa una decisione definitiva sul futuro della collaborazione con VW sulle auto elettriche, Ford si sta preparando a passare alla propria piattaforma per le future auto elettriche in Europa, secondo Sander. Ford è “aperta” alla costruzione di veicoli futuri su altri sistemi, sia da VW che da “un’altra società”.

Tuttavia, questo non sarà sviluppato interamente dal team europeo di Sander, ma negli Stati Uniti, secondo il manager. Come ha detto al Financial Times l’ex manager Audi, la nuova piattaforma sarà “molto versatile, molto potente”. Tuttavia, il progetto è ancora in una fase iniziale: “Stiamo esplorando tutte le opzioni possibili, fino a che punto possiamo spingerci, quali segmenti possiamo coprire con esso”, ha detto Sander.

Tuttavia, è probabile che l’attenzione si concentri sui segmenti di veicoli più grandi, non sulle auto piccole: come è noto, la produzione della Fiesta a Colonia viene gradualmente eliminata senza sostituzione a favore della produzione MEB. Al momento non ci sono piani per portare una Fiesta elettrica a batteria. “Al momento non stiamo esaminando veicoli entry-level”, afferma Sander. Tuttavia, afferma che la società è aperta a questo in futuro, a condizione che i costi della batteria “scendano sufficientemente”.

A proposito di prezzi delle batterie: qui Ford continuerà a trasferire i costi in aumento ai suoi clienti, afferma il manager tedesco. È quindi probabile che gli aumenti di prezzo per la Mustang Mach-E continuino.

ford logo

Invece di competere con Volkswagen, i marchi Stellantis o i produttori asiatici con veicoli come la Fiesta o Focus per il volume impegnandosi in azioni di prezzo a scapito dei margini, Ford vuole concentrarsi su una strategia diversa in Europa in futuro: preferisce vendere meno veicoli, ma a un prezzo maggiore. Per raggiungere questo obiettivo, tuttavia, i modelli devono diventare distintivi “quando il mercato si sta saturando di veicoli elettrici sempre più indistinguibili”, come afferma il Financial Times. Affidarsi alla già diffusa tecnologia del Gruppo VW non aiuterà certo a distinguersi. Da qui la decisione di sviluppare una propria piattaforma.

Ti potrebbe interessare: Ford Mustang: ecco la Centennial Edition per i 100 anni di Carroll Shelby

Looks like you have blocked notifications!