in

Gruppo Volkswagen: i piccoli EV potrebbero non essere così accessibili

Qualora il tasso di inflazione continuasse a salire, il Gruppo Volkswagen potrebbe offrire i piccoli EV a un prezzo non così accessibile.

Volkswagen logo

Il prezzo di partenza del Gruppo Volkswagen di 20.000 euro per la sua nuova famiglia di piccole auto completamente elettriche potrebbe non trovare conferma, qualora l’alto tasso di inflazione in Europa dovesse proseguire.

Gruppo Volkswagen: problemi nel contenimento dei costi

Volkswagen logo

La soglia dei 20.000 euro è ancora un obiettivo per la versione base dell’EV, purché l’inflazione non cresca agli attuali ritmi serrati, ha affermato il capo dello sviluppo del marchio Cupra del Gruppo VW, Werner Tietz.

L’inflazione al 7% all’anno sarebbe un problema, ha detto Tietz in una conferenza stampa. Secondo Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione Europea, il valore per l’Eurozona a maggio sarebbe dell’8,1%, in aumento rispetto al 7,4% di aprile.

Il gruppo VW prevede di lanciare una nuova gamma di vetture a batteria per i suoi brand VW, Skoda e Cupra nel 2025. Cupra ha presentato in anteprima il suo EV compatto sotto forma di un aggiornamento della UrbanRebel, una concept car mostrata per la prima volta al salone dell’auto di Monaco del 2021. Tietz l’ha definita “molto simile” a quella finale, che verrà lanciata nel 2025.

Lo stabilimento spagnolo di Seat e Cupra, a Martorell vicino a Barcellona, costruirà la Cupra EV insieme a una proposta targata VW, forse chiamata ID2, e una Skoda. Al contrario, non ci sarà spazio per la Seat.

I tre modelli condivideranno le stesse basi: una soluzione ridotta della piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen. Il prezzo target di 20.000 euro per il compatto EV è da tempo l’ambizione del conglomerato.

Volkswagen Logo

Lo scorso settembre, il CEO di VW Ralf Brandstaetter aveva comunicato che il ridimensionamento del pianale MEB si sarebbe tradotto in esemplari di dimensioni contenute e il conseguente risparmio sui costi sarebbe stata la chiave per entrare nella fatidica fascia dei 20.000 euro. Quindi, aveva aggiunto che per VW ci si sarebbe attestati tra i 20 e i 25 mila euro.

Stando all’attuale politica interna, il piccolo veicolo elettrico del Costruttore si collocherebbe a metà tra Skoda, presumibilmente la più economica, e Cupra, la quale, forte della sua sportività, avrebbe l’opportunità di chiedere un esborso superiore.