in

Hyundai: nuova auto urbana elettrica nel 2023

Hyundai
Hyundai

Il Gruppo Hyundai lancerà un nuovo veicolo urbano completamente elettrico a metà del 2023. Resta da decidere se lo farà sotto l’ombrello Hyundai o Kia. Porterà il marchio di BorgWarner, partner dei coreani nell’alimentazione a batteria. Il Gruppo coreano lancerà un’auto elettrica urbana che rivaleggia direttamente con la Fiat 500 di nuova generazione. Lo ha confermato BorgWarner, partner elettrico del consorzio asiatico, anche se non ha ancora rivelato quale marca lo venderà.

Va ricordato che all’inizio dell’anno Kia ha annunciato che lancerà sette nuove auto elettriche fino al 2027. Il teaser che accompagnava tale annuncio sembrava includere un veicolo che potrebbe ben adattarsi alla definizione di “urbano”. Tuttavia, non si può escludere che sia Hyundai a raccogliere la sfida.

È noto che questa nuova elettrica urbana entrerà in produzione nel 2023, e anche che avrà una nuova unità che integrerà sia il motore che la trasmissione, una soluzione perfetta per risparmiare spazio e che è particolarmente importante in un’auto che ha per spostarsi tra 3 , 5 e 3,7 metri di lunghezza. Questo nuovo motore può sviluppare un massimo di 135 chilowatt di potenza, cioè poco più di 180 cavalli. Tuttavia, la cosa logica è che questa cifra venga leggermente ridotta se si tiene conto dell’obiettivo dell’auto, qualcosa che d’altra parte consentirà di ottenere una maggiore autonomia. Si parla di circa 100 cavalli.

La nuova elettrica coreana incorporerà un’architettura da 400 volt come la Kona Electric , che non è l’ultima in fatto di tecnologia ma è sufficiente a recuperare circa 160 chilometri di autonomia in mezz’ora di ricarica se si utilizza un caricabatterie da 50 kilowatt a corrente continua . La batteria dovrebbe essere di circa 40 kilowattora di capacità, che si tradurrebbe in un’autonomia di circa 320 chilometri, cifra simile a quella offerta dalla Peugeot e-208 e dalla Opel Corsa-e.

Hyundai
Hyundai

Ti potrebbe interessare: Hyundai Santa Cruz: pick-up fuori da ogni schema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *