in

Hyundai trasformerà l’isola di Jeju in una vetrina della mobilità a idrogeno

La casa coreana sta cercando di trasformare l’isola di Jeju, in Corea del Sud, in una vetrina dell’idrogeno

Hyundai logo

Hyundai sta cercando di trasformare l’isola di Jeju, in Corea del Sud, in una vetrina dell’idrogeno. 1.700 veicoli a celle a combustibile opereranno e faranno rifornimento a Jeju una volta completati i lavori entro il 2030. Il progetto fa parte del tentativo della Corea di diventare un’economia a idrogeno.

Hyundai vuole trasformare l’isola di Jeju in una vetrina per l’idrogeno

Avendo già dettagliato l’impianto, Hyundai vuole consegnare 1.200 autovetture, 200 camion della spazzatura e 300 autobus del trasporto pubblico entro il decennio. Al momento, tuttavia, non ci sono veicoli a celle a combustibile a Jeju perché non ci sono infrastrutture. Allo stesso tempo, il governo di Jeju mira a essere carbon neutral entro il 2030.

Hyundai, quindi, vuole anche installare stazioni di rifornimento H2 sull’isola a partire dal prossimo anno con stazioni di ricarica portatili per l’idrogeno per la sua ammiraglia FCEV Nexo. Anche gli autobus a celle a combustibile entreranno nell’isola nel 2023, mentre un grande impianto di produzione di idrogeno verde è previsto per il 2026.

Hyundai collabora con il Ministero del Commercio della Provincia Autonoma Speciale di Jeju e la Korea Southern Power Co. per costruire un impianto capace di elettrolisi, ovvero idrogeno generato da fonti di energia rinnovabile come l’energia solare o eolica. Il governo di Jeju ha già annunciato un investimento di 62 miliardi di vittorie (43 milioni di dollari) per una struttura del genere nella città orientale di Jeju e spera di produrre 1.176 tonnellate di idrogeno verde entro marzo 2026.

Quanto a Hyundai, non è l’unico progetto del genere in cui il Gruppo è coinvolto. Pochi giorni fa è stata diffusa la notizia di 1.000 autobus a idrogeno in arrivo a Busan per sostenere la candidatura della seconda città più grande della Corea del Sud per ospitare l’Expo mondiale 2030 sostenuta da Hyundai.

Hyundai

L’anno scorso, il comitato per l’economia dell’idrogeno, presieduto dal primo ministro sudcoreano, ha annunciato un piano per promuovere un’industria dell’idrogeno. Da allora, i conglomerati locali, tra cui Hyundai Motor e SK Group, hanno promesso un investimento combinato di 50 trilioni di vittorie nell’idrogeno entro il 2030.

Ti potrebbe interessare: Hyundai vuole digitalizzare le sue fabbriche con l’aiuto di TeamViewer

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!