in

La nuova Nio ET5 sfida Tesla con un’autonomia da record

Svelata durante il Nio Day, la nuova Nio ET5 sarà la quinta vettura del costruttore di elettriche cinese che si va ad aggiungere all’interessante listino

Nio ET5

Svelata durante il Nio Day, la nuova Nio ET5 sarà la quinta vettura del costruttore di elettriche cinese che si va ad aggiungere ai SUV EC5, ES6, ES8 e all’ammiraglia ET7. La volontà, non nascosta, che risiede alla base del ragionamento che gira attorno alla nuova Nio ET5 è quella di dare del filo da torcere alla Tesla Model 3. Al momento in Cina viene proposta con batteria inclusa a circa 45mila euro al cambio attuale, un prezzo che se venisse confermato anche da noi in Europa garantirebbe un valore monetario inferiore a quello utile per portarsi a casa una Tesla Model 3 Performance. D’altronde in Europa dovrebbe arrivare non prima del primo trimestre del 2023, ovvero attorno a settembre del prossimo anno in Cina.

A differenza di Tesla, la Nio ET5 utilizza la medesima piattaforma già approntata per la ET7 in accordo con un propulsore asincrono da 201 cavalli disposto sull’asse anteriore e un ulteriore motore da 282 cavalli sul retro, per una potenza totale combinata di 483 cavalli e 700 Nm di coppia. Lo scatto da 0 a 100 km/h si compie in appena 4,3 secondi, mentre non è ancora stato rivelato il dato sull’effettiva velocità massima raggiungibile dalla ET5.

Nio ET5

Vengono inoltre resi disponibili tre formati di batteria: un’unità Standard Range da 75 kWh con autonomia dichiarata di oltre 550 chilometri, l’unità Long Range da 100 kWh che supera l’autonomia di 700 chilometri e la batteria Ultralong Range da 150 kWh che dichiara un’autonomia superiore a 1.000 chilometri: una cifra che potrebbe rendere la futura Nio ET5 uno dei veicoli elettrici tradizionali con a disposizione il più elevato livello di autonomia fra le elettriche vendute oggi a livello globale.

Tuttavia, c’è da dire che questi valori sono omologati secondo il ciclo di test CLTC cinese e probabilmente non verranno emulate nei test WLTP.

Lo stile della Nio ET5 deriva da quello della ET7

La relazione stilistica con la ET7 è chiara nella silhouette e nello stile complessivo della nuova Nio ET5. Nio afferma che la sezione posteriore è ispirata alla supercar EP9, mentre una carreggiata più ampia e le forme più affilate suggeriscono l’intento sportivo della vettura. Inoltre, caratteristiche come il sottile spoiler a coda d’anatra, le maniglie delle portiere a filo carrozzeria, i finestrini senza cornice e le prominenti prese d’aria anteriori mirano a migliorare l’efficienza aerodinamica che sarà la chiave per l’ET5. Un valore utile per raggiungere le sue impressionanti cifre in termini di autonomia dichiarata.

Nio ET5

L’abitacolo minimalista è modellato in modo simile a quello già a disposizione sulla ET7, condividendo il cruscotto, il touchscreen dell’infotainment orientato verticalmente, il gruppo di indicatori digitali e il tetto panoramico. I punti salienti includono un materiale per il rivestimento di natura sostenibile, Clean+, che si dice migliori l’acustica degli interni, bocchette per l’aria invisibili, un sistema di illuminazione ambientale a 256 colori e un sistema audio Dolby Atmos già di serie.

Nio afferma anche che con la nuova ET5 vuole dare vita ad una vera e propria novità nel comparto delle elettriche, perlopiù quando si tratta di intrattenimento in auto. Il costruttore cinese ha collaborato con NREAL per sviluppare occhiali utili alla realtà aumentata su misura in grado di proiettare uno schermo virtuale da 201 pollici a sei metri di fronte a chi li indossa.

La Nio ET5 sarà dotata di funzionalità di guida autonoma sin dal lancio in modo da riuscire a raggiungere un’esperienza di guida autonoma particolarmente sicura in ogni condizione. Le funzionalità verranno distribuite ai nuovi clienti dopo il lancio, disponibili per l’equivalente di un abbonamento mensile pari a circa 100 euro.

Nio ET5

Si potrà utilizzare anche il battery swap

Lo scambio delle batterie con elementi già carichi (battery swap, ndr) è una caratteristica distintiva del modello di business di Nio e i clienti che scelgono di partecipare possono ridurre l’equivalente di circa 9mila euro dal prezzo della loro Nio ET5. La sostituzione della batteria può essere eseguita in una struttura dedicata in appena tre minuti, fornendo una carica completa molto più rapida anche delle colonnine più veloci oggi presenti sul mercato.

Entro la fine del 2022, Nio prevede che disporrà di oltre 1300 stazioni di cambio batteria in funzione in tutta la Cina. Ha inoltre recentemente firmato un accordo con la società energetica Shell per espandere la sua infrastruttura di scambio di batterie anche in Europa, poiché presto inizierà a rivolgersi ai mercati al di fuori della Cina.

Nio ET5

Nio è approdata già in Norvegia e prevede di iniziare a vendere vetture elettriche in Germania, Paesi Bassi, Svezia e Danimarca nel 2022. Alla presentazione della nuova Nio ET5, il capo del costruttore cinese, William Li, ha annunciato che Nio sarà presente in più di 25 Paesi entro il 2025.