in ,

Lamborghini Urus EVO: nuove foto spia sulla neve del Nord Europa

La nuova generazione di Lamborghini Urus si mostra fra le strade innevate del gelido Nord Europa: ecco le novità

Urus EVO

La nuova generazione di Lamborghini Urus si mostra fra le strade innevate del gelido Nord Europa. Le nuove foto spia ritraggono infatti l’apprezzatissima prima SUV del Toro intenta a portare al termine alcune fasi di test su percorsi difficili, sebbene le differenze con la precedente generazione non siano così marcate da ragionare velocemente su un effettivo cambio di passo in termini di stile.

Il camuffamento è infatti minimo, se non quasi assente, e ci mostra quello che a 5 anni dal debutto sul mercato dovrebbe essere il primo effettivo restyling da svelare già nel corso di quest’anno in accordo con la possibile aggiunta del suffisso EVO alla denominazione ufficiale (sebbene manchino conferme ulteriori in questo momento).

Urus EVO

È possibile quindi individuare un set di prime novità che accompagnano il restyling della Lamborghini Urus. Il frontale introduce un design del paraurti rivisto, in accordo con grandi prese d’aria superiori e inferiori con aperture sul cofano motore e nuove minigonne laterali al di sotto delle portiere. Dovrebbe inoltre essere prevista una nuova firma luminosa per i fari a LED del frontale.

Rinnovati anche i cerchi ruota così come la sezione posteriore che introduce un nuovo diffusore, con nuovi alloggiamenti per i quattro terminali degli scarichi, e un nuovo spoiler sul portellone. Per il resto tutto sembra simile alla generazione precedente che presto andrà a sostituire.

Urus EVO

La nuova Lamborghini Urus dovrebbe introdurre un incremento in termini di potenza

Oltre all’aerodinamica migliorata, la nuova Lamborghini Urus riceverà anche un aumento di potenza sebbene ad oggi i valori specifici in termini di potenza erogata e coppia siano ancora non noti. Tuttavia, il restyling dovrebbe essere lanciato con oltre 641 cavalli di potenza in grado di garantire almeno 850 Nm di coppia, che è quanto l’attuale Urus ha a disposizione grazie al possente V8 biturbo da 4.0 litri.

Freni maggiorati e sospensioni più rigide saranno altre caratteristiche distintive di questa versione, insieme probabilmente ad alcuni aggiornamenti previsti anche all’interno dell’abitacolo, come i sedili anteriori con rinforzi laterali extra, tappezzeria e finiture esclusive e sottomenu dedicati nel sistema di infotainment e nel quadro strumenti.

Urus EVO

Se gli ultimi rapporti sono corretti, alla famiglia della rinnovata Lamborghini Urus si aggiungerà anche un propulsore ibrido plug-in che potrebbe utilizzare lo stesso elemento già adottato sulla Porsche Cayenne Turbo S E-Hybrid, anche se destinatario di molta più potenza. Alcune indiscrezioni dicono che supererà gli 800 cavalli di potenza, ma non è ancora chiaro. Ipotesi e dubbi che saranno scagionati fra qualche mese.

Foto, Autoevolution