in ,

Lamborghini Urus Perfomante: ora è più aggressiva [VIDEO]

Il costruttore di Sant’Agata Bolognese sta già testando una nuova variante PHEV: si tratta della Lamborghini Urus Performante

Urus Performante

Il restyling che attende la Lamborghini Urus introduce nuove possibilità in termini prestazionali. È questo il caso della nuova variante PHEV che il costruttore di Sant’Agata Bolognese sta già testando: si tratta della Lamborghini Urus Performante, ora con un’impostazione più aggressiva che interessa tutto il pacchetto stilistico che la caratterizza. Oggi la Lamborghini Urus è diventata uno dei modelli più venduti del marchio italiano, che lo sta trasformando in un marchio di più ampi volumi. Il SUV monopolizza i clienti che prima non avevano nemmeno considerato i prodotti del Costruttore del Toro, quindi i responsabili stanno lavorando a un serio restyling, una revisione dello stile che ci sta facendo aspettare più a lungo per miglioramenti che interverranno anche sull’assetto e sulla meccanica.

Sappiamo già che la Lamborghini Urus Evo avrà una versione ibrida plug-in già avvistata in fase di test nelle scorse settimane, ma anche un’opzione più potente e brutale appunto quella rappresentata dalla Lamborghini Urus Performante; una variante che al momento non è stata ancora confermata. Tuttavia, le foto spia che avevamo visto finora in merito proprio a questa versione confermano che si trattava di un muletto in avanzato stato di preparazione più che di un prototipo finale, perché apparso in un video spia filmato nei pressi dei cancelli della sede del costruttore di Sant’Agata Bolognese.

Urus Performante

L’abbondante camuffamento preclude ancora la possibilità di vedere qualcosa in più della Lamborghini Urus Performante

Camuffato nella parte anteriore, le pellicole protettive oscurano un design che su questa Lamborghini Urus Performante racchiude le prese d’aria nel paraurti per un maggiore raffreddamento, sebbene anche la sezione posteriore si presenta con un rivestimento piuttosto importante. Quest’area è fondamentale, tanto che viene nascosta non solo dagli elementi posticci e coprenti, ma anche da un’altra Urus.

Si nota tuttavia uno spoiler più appariscente disposto sulla parte superiore del lunotto che non si era visto fino ad ora, oltre a coprire accuratamente il paraurti posteriore, il che significa che presenterà uno stile più distintivo. I cerchi in lega sono più grandi e rivelano il potente sistema frenante. Quello che non cambierà è la disposizione dei tubi di scarico, con le due coppie posizionate alle estremità del paraurti.

La Lamborghini Urus andrà a rappresentare una versione che non sarà solo la ciliegina della gamma, ma ha anche un serio avversario in procinto di essere presentato, la nuova Ferrari Purosangue. Rivali a vita, in casa Lamborghini sono costretti a segnare le distanze con una versione più che brutale che possa dare del filo da torcere alla futura SUV di Maranello. Tuttavia, il dettaglio più suggestivo è cosa nasconderà sotto il cofano. Sebbene le indiscrezioni puntino al potente motore V8 biturbo da 4,0 litri che offre già 650 cavalli di potenza, lo si potrebbe “spremere” fino ad un valore superiore ai 700 cavalli cosa che sembra più che complicata senza l’ausilio dell’elettrificazione, quindi aspetteremo il suo debutto ufficiale per conoscerne tutti i dettagli. Una presentazione che non dovrebbe tardare troppo a lungo, per risultare effettiva già dopo l’estate.