in ,

Lancia Aurelia B24 Spider

Lancia Aurelia B24 Spider

Lancia Aurelia B24 SpiderLa bellezza di questa piccola Lancia non si limita al profilo esterno. Sotto una carrozzeria disegnata da Pininfarina, la Lancia Aurelia brulica di innovazioni tecnologiche, a partire dal compatto motore V6 in lega: progettato con la supervisione di Vittorio Jano, il responsabile della Lancia Corse negli anni ’20 e ’30, fu il primo motore V6 a essere prodotto in serie.  La frizione e il cambio erano montati dietro, in modo tale da garantire la distribuzione dei pesi. Le sospensioni anteriori erano le stesse utilizzate dalla lancia fin dagli anni ’20: a montanti scorrevoli.

La Lancia Aurelia coupé benché non dotata di formidabile accelerazione, vanta una manovrabilità impeccabile: in particolare la B24 Spider, che è la più quotata delle vetture della casa automobilistica ( intorno alle 90 mila euro).

La Lancia Aurelia B24 Spider aveva molte cose in comune con la berlina, ma nessuna delle due versioni chiuse possedeva però il parabrezza avvolgente o i caratteristici paraurti in due pezzi. Anche la griglia del radiatore era leggermente diversa.