in ,

Maserati Grecale: quello che c’è da sapere sul primo D-SUV del Tridente appena presentato

Il costruttore del Tridente ha presentato il nuovo Maserati Grecale, primo D-SUV del marchio basato sulla piattaforma Giorgio di Alfa Romeo

Grecale

Il costruttore del Tridente ha presentato il nuovo Maserati Grecale, il primo SUV di Segmento D del marchio basato sulla piattaforma Giorgio di derivazione Alfa Romeo: è la stessa già utilizzata dalle Alfa Romeo Giulia e Stelvio, così come lo stesso sarà lo stabilimento produttivo al centro della realizzazione di Grecale ovvero il Cassino Plant.

Quello che da Maserati è stato definito, “The Everyday Exceptional”, ancora una volta porta in dote il nome di un vento. Il Grecale è infatti un vento mediterraneo di nord-est, e ora anche un SUV che nelle intenzioni del costruttore modenese dovrebbe svolgere un ruolo di primo piano nella gamma Maserati. Dare alle sue auto il nome dei venti più famosi del mondo è ormai una tradizione per il marchio. Tutto ebbe inizio nel 1963 con il mitico Maestrale. Ghibli, Bora e Khamsin sarebbero seguiti a loro volta. Nel 2016 invece fu l’ora del Levante, il primo SUV nella storia del marchio Tridente.

Passione, innovazione, versatilità e stile sono gli ingredienti della nuova Maserati Grecale lanciata in accordo con un’ampia gamma di propulsori: motore a combustione interna convenzionale, ibrido e, in futuro, Full-Electric Folgore. La nuova Maserati Grecale unisce lusso alla pura innovazione sulla base di un perfetto equilibrio. Un’auto dalle grandi prestazioni, dalle linee e dal carattere unici ed eleganti e dalla massima qualità negli interni, grazie alla ricercatezza dei materiali selezionati per le sue finiture. Per non parlare delle elevate specifiche tecniche e dell’esperienza sonora a 360 gradi grazie al tipico rombo del propulsore Maserati, fino all’esperienza acustica immersiva fornita dal suono Premium (standard/base) e High Premium (optional) del sistema Sonus Faber. Maserati Grecale è però anche un’auto da utilizzare tutti i giorni, un SUV per portare i bambini a scuola o per recarsi al lavoro e affrontare la quotidianità senza compromessi. Il nuovo SUV incarna l’audacia tutta italiana di Maserati nel rendere il lusso e le prestazioni eccezionali parte della routine quotidiana.

Grecale

Il Grecale è un SUV che si distingue in termini di spaziosità e comfort, vantando una serie impressionante di caratteristiche best-in-class. È infatti il migliore della categoria in termini di spazio interno, guidabilità, maneggevolezza, accelerazione (0-100 km/h in 3,8 secondi per Maserati Grecale Trofeo), velocità massima di 285 km/h, sempre su Grecale Trofeo, qualità del suono, ampia utilizzo di materiali quali legno, fibra di carbonio, pelle di elevato livello.

Maserati Grecale è disponibile in tre versioni: GT, spinta da un quattro cilindri mild hybrid in grado di erogare 300 cavalli di potenza; Modena, con motore mild hybrid quattro cilindri da 330 cavalli; Trofeo, alimentato da un potente V6 benzina da 530 cavalli basato sull’eccellente propulsore Nettuno della sportiva MC20. La gamma Grecale si completa con il debutto della versione Full-Electric, che utilizza la tecnologia a 400 Volt.

Sempre al lancio, la Grecale è disponibile nella PrimaSerie Launch Edition, un’edizione limitata caratterizzata da interni esclusivi e contenuti tecnologici di notevole interesse.
Il nome stesso, PrimaSerie, indica il privilegio di essere uno dei possessori di un modello tutto nuovo e fa dell’esclusività un chiaro punto di forza. Le sue caratteristiche uniche sono evidenti fin nei minimi dettagli, comprese le speciali cuciture PrimaSerie a contrasto sui poggiatesta.

Sviluppata dal Maserati Innovation Lab di Modena, il nuovo Maserati Grecale viene prodotto nello stabilimento di Cassino ed è destinata a ricoprire un ruolo di primo piano per Maserati.
Un SUV dalle dimensioni generose: la GT è lunga 4.846 mm con un passo di 2.901 mm, un’altezza di 1.670 mm, una larghezza di 2.163 mm (compresi gli specchietti esterni). Con una carreggiata posteriore di 1.948 mm (che diventa più ampia nella Trofeo), ha un aspetto spiccatamente sportivo, senza rinunciare al comfort, che raggiunge livelli notevoli anche nell’abitabilità destinata a chi siede dietro. Un viaggio a bordo del nuovo Maserati Grecale si trasforma in un’esperienza unica, quella che unisce una straordinaria maneggevolezza a un prestigioso comfort dinamico e acustico.

Design di gran classe per il nuovo Maserati Grecale

Lo stile del costruttore del Tridente si basa su cinque principi fondamentali, che ritroviamo su tutti i nuovi modelli del marchio dalla MC20 in poi, compreso il Grecale.

  • Visual Longevity: l’approccio Maserati al design è senza tempo, caratterizzato da elementi iconici dai volumi alleggeriti, direttamente ispirati all’architettura e all’arte. Le vetture sono forme scultoree votate alla performance, con una costruzione unica e proporzioni esclusive che trascendono il tempo e la moda.
  • Unique by Design: Maserati è immediatamente riconoscibile per le linee delle sue vetture e per il suo stile. L’approccio agli spunti di design evoca l’identità del marchio. Tutto inizia con l’iconico badge: il Tridente Maserati. Gli elementi distintivi del design costituiscono parte integrante del linguaggio stilistico generale, come nel montante C trapezoidale e nel design ispirato al Tridente dei nuovi cerchi.
  • A Balance of Opposites: gli elementi di design si ispirano alla terra d’origine del marchio e si configurano come una reinterpretazione innovativa dell’architettura e dell’artigianato italiano. Non solo design, solo mera grafica, ma anche know-how, trasformato attraverso la curiosità e l’apertura agli stimoli della bellezza contemporanea, filtrati attraverso lo stile caratteristico di Maserati. L’unicità dei materiali utilizzati nell’auto parla della tradizione artigiana che diventa un’impresa di ingegneria artigianale, arricchendo gli interni.
  • Colours: gli stessi colori utilizzati negli interni richiamano gli ambienti naturali. La ricerca del colore sottolinea costantemente il legame con l’artigianalità, il desiderio di creare trasparenze e interferenze uniche tra luce e materia. I colori sono alquanto inaspettati, ancora una volta ispirati alla manifattura, pur riprendendo ambienti contemporanei.
  • Innovative by Nature:il dinamismo e l’interazione della luce diventano gli elementi cardine della ricerca progettuale, orientata a nuove e innovative interpretazioni. I concetti di pura performance e dinamismo si uniscono a una metamorfosi di colori e materiali. Questo tema è ripreso soprattutto nella versione Full-Electric, per la quale sono state create specifiche palette di colori, basate sull’aurora boreale e sulla costante interazione incarnata dalla luce. L’intera vettura si trasforma ed evolve in un processo che non è fine a se stesso, ma è funzionale e sensibile alle problematiche ambientali.

Grecale

Questi pilastri sono alla base della ricerca stilistica del marchio, rendendo ogni modello chiaramente riconoscibile. L’ispirazione per il nuovo Maserati Grecale emerge quindi organicamente dalle radici del marchio e dal suo carattere iconico. Maserati Grecale incarna i valori intrinseci del Made in Italy, i valori di Maserati e della sua nuova era. L’ingegno e la capacità di reinventarsi e svilupparsi, con uno sguardo sempre rivolto al futuro senza dimenticare il suo DNA.
A partire dall’ammiraglia MC20, il marchio si è reinventato, aprendo una nuova tappa della sua storia, e con essa nuovi elementi di design che saranno presenti su tutti i nuovi modelli.

Come la MC20, Maserati Grecale assume un aspetto verticale anziché orizzontale, qui adattato alle esigenze di un SUV. Il frontale è il lato più distintivo del nuovo modello, caratterizzato da una calandra bassa e imponente senza essere eccessiva, segno che sottolinea il fatto che l’auto è una Maserati. Nella variante Trofeo, la calandra è leggermente spostata in avanti, per renderla più audace e accentuarne il carattere sportivo.

Guardando il profilo, salta all’occhio il contrasto continuo tra purezza del design e tecnologia, molta attenzione è stata dedicata al movimento dal cofano al posteriore per esaltarne il carattere sportivo. Il contrasto tra il suo corpo estremamente fluido e morbido, dalle forme tortuose e visive, e le sue componenti tecniche enfatizzate dall’uso della fibra di carbonio è evidente. Si evidenzia la distinzione tra carrozzeria, ritrovando purezza nel suo aspetto più evidente e specifiche tecniche.

Nella parte posteriore i fanali posteriori a boomerang, ispirati alla 3200 GT, assumono un aspetto tipicamente Maserati anche mediante linee trapezoidali. L’aspetto trapezoidale sportivo è una caratteristica intrinseca dell’intera vettura ed è reso ancora più sorprendente dalle linee da coupé dell’abitacolo rifinito come quello di un’auto sportiva, un lunotto elegante e il peso spinto verso il basso.
Ultimo ma non meno importante, un nuovo design dello scarico, suddiviso nel Trofeo dall’aggiunta di una speciale caratteristica di design. Le versioni Modena e Trofeo accentuano ancora di più il loro carattere sportivo, con carreggiata posteriore aumentata di 34 mm rispetto alla variante GT. Ciò conferisce alla Grecale un aspetto più dinamico, ulteriormente evidenziato da alcuni dettagli cromatici, le minigonne laterali e i paraurti appositamente studiati. Il design della calandra rimane lo stesso per tutte le versioni, con linee cromate nella GT e nere nella Modena e Trofeo per esaltarne il carattere sportivo.

Nel complesso, lo stile appare sicuramente atletico, in perfetta sintonia con gli elementi iconici del marchio, tra cui il montante C trapezoidale e i nuovi cerchi in lega ispirati al Tridente di casa Maserati.

Grecale

Allestimenti e interni sportivi, ma eleganti

Tutto a bordo di Maserati Grecale è votato alla funzionalità: a partire dai pilastri caratteristici del marchio e dai suoi temi trasversali, uno rivolto al lusso, l’altro allo sport, quindi il design degli interni si ispira al concetto di un design pulito, moderno ed emozionante, con spazio per le nuove tecnologie.

L’ispirazione non è fine a se stessa, ma mira a fare un grande balzo in avanti. Come tale, il riferimento ad auto degli Anni ’70 come la Ghibli e la loro struttura a T si riduce a un disegno semplice e lineare, quasi architettonico, mettendo in risalto i materiali. Aprire le portiere di Maserati Grecale è come entrare in un mondo di comfort e stile: materiali pregiati esaltano le superfici, insieme alla ricerca di grafiche e colori unici, ispirati alle radici del marchio e alle sue origini, reinterpretando le lavorazioni uniche del Made in Italy. La reinterpretazione dell’artigianato italiano è innovativa, affascinante e aperta a cogliere gli stimoli della bellezza contemporanea, filtrati attraverso il caratteristico stile Maserati.

Grecale

Il senso di modernità è enfatizzato dalle specifiche tecniche avanzate e dalla purezza del design: la vettura è dotata di ben quattro schermi: il classico cluster, il nuovo pannello centrale da 12,3 pollici, un pannello comfort più piccolo da 8,8 pollici con comandi extra e il nuovo orologio digitale il primo nella storia del marchio Tridente, che diventa una vera e propria interfaccia guidatore-auto. Non dice più solo l’ora: può anche emettere un segnale di risposta ogni volta che riceve un comando vocale. Assume una forma classica, ma si presenta con una visione futuristica, quasi un tema dominante per la Grecale, che ci dice se il contatto con l’auto è attivo e se l’auto “ci ascolta mentre le parliamo”. Non solo uno schermo digitale per cambiare pelle e aspetto secondo i nostri gusti. Piuttosto, è qualcosa di più e può anche diventare una bussola o un misuratore di forza G, se necessario.

L’uso della tecnologia ripulisce il design e rimuove i pulsanti dalla console centrale lasciando più spazio all’ampio bracciolo, all’ampio vano portaoggetti con doppie ante a farfalla e alla zona di ricarica per lo smartphone. La purezza estetica si evidenzia nei materiali e nelle finiture: le cuciture della plancia riprendono lo stile di Levante. Nel frattempo, il pannello centrale e le porte sono caratterizzati da elementi materici reali, che danno una sensazione di completa armonia in tutto l’abitacolo.

Grande attenzione è stata riservata agli spunti di design: il dettaglio delle griglie metalliche tagliate al laser per i tweeter del nuovo sistema audio Sonus Faber, oppure la finitura cromata dello smartwatch digitale, le prese d’aria centrali e il selettore della modalità di guida.

Un altro spunto progettuale è rappresentato dalla luce che si sprigiona dietro il display centrale, creando un effetto “living” attraverso un’illuminazione soffusa e diffusa vista per la prima volta in un’auto. Tutto è incentrato sulla semplificazione, per offrire uno spazio in cui gli occupanti si sentano a proprio agio e dove la tecnologia più avanzata entra in gioco solo quando serve.

Grecale

GT, Modena e Trofeo: tre possibili scelte

La ricerca di colori, materiali e spunti di design fa parte dell’identità Maserati, fondata su una riflessione sui concetti e sull’evoluzione dell’italianità e del Made in Italy. Punto di partenza per gli interni di Maserati Grecale è l’attenzione al dettaglio contemporaneo, in termini di stesura e tessitura materica, la ricerca dell’unicità nell’eccellenza della materia e la sua lavorazione unica e talvolta audace.

In questa prospettiva di ricerca stilistica si collocano i tre allestimenti di Maserati Grecale (GT, Modena e Trofeo), pensati non solo per soddisfare differenti utenze e differenti utilizzi, ma anche per esprimere al meglio i diversi temi trasversali che accompagnano l’approdo sul mercato del nuovo D-SUV di casa Maserati.

La versione GT incarna lo spirito più urbano, minimal e contemporaneo del marchio. È adatta a cittadini globali, dinamici e curiosi che prestano attenzione alla moda e hanno uno stile raffinato.

MG

Gli interni rispecchiano questo carattere: un ambiente che trae ispirazione meno dal settore automobilistico quanto dall’interior design: sofisticato, inaspettato e non convenzionale. L’abitacolo presenta un inserto per la plancia in pelle ispirata alla lavorazione della pelle Saffiano, abbinato a inserti bruniti sulla consolle centrale e sui pannelli porta. Questi sono caratterizzati da un’insolita lavorazione laser che reinterpreta in chiave Maserati l’iconica Maglia Milano, caratteristica della migliore gioielleria e orologeria.

Per la versione GT, le tonalità selezionate sono calde e avvolgenti: in alternativa alla Black Leather è disponibile come optional la pelle premium in un ricco color cioccolato, il sofisticato greige o il nero audace con cuciture a contrasto. Il volante è rivestito in pelle, con paddle del cambio fissi in alluminio.

Frutto di una minuziosa ricerca è anche il colore di lancio Bronzo Opaco: avvolgente, dal finish mat e setoso ma altamente tecnico e minimale, è perfetto per le forme di Grecale. Il contrasto con gli spunti di design del cromo spazzolato lo rende contemporaneo e sofisticato, esaltandone il forte carattere.

Per completare l’aspetto esterno, Maserati Grecale GT è dotato di cerchi in lega da 19 pollici (20” o 21” disponibili come optional), paraurti e minigonne laterali in tinta carrozzeria, tendine per finestrini e inserti della griglia anteriore in cromo spazzolato e doppi scarichi cromati.

La variante Modena è invece dedicata a chi ha un’eleganza innata e senza tempo o agli appassionati di sport all’aria aperta. Gli interni sono caratterizzati da un motivo grafico ricamato e cucito che si sviluppa armoniosamente su plancia, pannelli e sedili. Ispirato al disegno ricorrente nell’architettura di Luigi Nervi, motivo che ne esalta le superfici. Gli inserti sono disponibili in Dark Ash Burl, un legno insolito e contemporaneo con una tonalità di grigio e una finitura a poro aperto, che esalta la qualità tattile degli spunti progettuali.

MG

I colori proposti sono energici ed eleganti: accanto alla classica pelle nera, le altre opzioni disponibili sono un deciso rosso scuro o ghiaccio, una tonalità brillante, fresca e chiara.

Anche il colore di lancio Grigio Cangiante non passa inosservato: un colore a tre strati è il risultato di anni di ricerca tecnologica su pigmenti ed effetti e si ispira alla freschezza della luce estiva. Il fondo chiaro, leggermente ambrato, abbinato ad una caratterizzazione fredda tendente al blu, rende questo colore leggero e tecnico, pur rimanendo inalterato.
La carrozzeria presenta cerchi in lega da 20 pollici, loghi in finitura nero lucido, splitter anteriore, griglia, tendine parasole e inserti sulle minigonne laterali con scarichi scuri.

La versione Trofeo mette al centro l’aspetto più estremo di Maserati, con l’esplicita attenzione alle prestazioni senza mai sacrificare il comfort. Questo allestimento è adatto agli sportivi che lo considerano in termini di prestazioni una costante sfida personale. La versione Trofeo esprime la freschezza che può emanare un oggetto costruito attorno alla forza dirompente del motore; la ricerca materica si concentra su materiali ad alte prestazioni, come la fibra di carbonio tridimensionale a vista e la pelle traforata, abbinati a motivi chevron che sottolineano il dinamismo di Maserati Grecale.

MG

I contrasti si fanno più decisi: gli elementi neri presentano impunture a contrasto, in giallo o rosso, ma sono disponibili anche in bicolore nero/rosso scuro e nero/ghiaccio.

Il colore di lancio Giallo Corse è molto deciso e racconta il legame indissolubile tra Maserati e Modena: questo giallo, infatti, unisce i due colori araldici della città (giallo e blu), mescolando una base gialla con una mica blu, per un look sportivo ed evoluto.
Infine, presenta cerchi in lega da 21 pollici, scarichi sportivi specifici e inserti in fibra di carbonio sui paraurti anteriore e posteriore e sulle minigonne laterali.

Gli allestimenti GT, Modena e Trofeo saranno lanciati su tutta la gamma Maserati a partire dai MY22 e sono disponibili anche con caratteristiche diverse su Ghibli, Quattroporte e Levante.

Le sospensioni pneumatiche sono di serie su Maserati Grecale Trofeo e rappresentano un’opzione sulle versioni Mild Hybrid. L’altezza delle molle ad aria è strettamente correlata alla modalità di guida utilizzata. Sei livelli di regolazione delle sospensioni possono essere selezionati dall’utente e sono correlati alle modalità di guida. L’escursione totale delle sospensioni pneumatiche è di 65 mm. Dalla modalità normale, le sospensioni vanno da un minimo di -35 mm in modalità parcheggio a un massimo di +30 mm in modalità OFF-ROAD. Infine, quando Grecale è in modalità Parcheggio, l’altezza viene regolata per facilitare l’uscita dal veicolo.

Il generoso passo di 2.901 mm di Maserati Grecale ha permesso di ottenere una notevole abitabilità nella parte posteriore, oltre allo spazio nel bagagliaio con pianale di carico piatto e sedili posteriori abbattibili premendo un pulsante.

Una ricerca specifica è stata condotta anche sul sound design degli interni dell’auto, aggiungendo una serie di suoni di benvenuto che differiscono dagli altri modelli Maserati. Ora Maserati Grecale include avvisi speciali ad esempio per le cinture di sicurezza, oltre ai sistemi ADAS. Questi suoni forniscono una rotondità a tutti gli avvisi sonori ricevuti dal conducente. È disponibile un head-up display all’avanguardia, opzionale, che si colloca tra i migliori attualmente disponibili in termini di luminosità, contrasto e angoli di visualizzazione.

C’è anche il propulsore derivato dal Nettuno della MC20

Il motore biturbo a sei cilindri da 3.000 cc di Maserati Grecale ruota attorno alla tecnologia Maserati Twin Combustion (MTC), che ha fatto la sua prima apparizione sul motore Nettuno già adottato sulla MC20 con tecnologia ereditata dalla Formula 1 basata su pre architettura camerale. Più che un’evoluzione tecnologica, i motori di Grecale realizzati e assemblati a Termoli, sono i veri precursori del Nettuno e di questa nuova famiglia di propulsori.

Rispetto alla MC20, il Grecale a sei cilindri è dotato di carter umido anziché secco. Ma soprattutto è un motore dotato di disattivazione dei cilindri, con una tecnologia completamente ridisegnata e ottimizzata. In determinate condizioni di funzionamento è possibile disattivare la bancata destra, mantenendo tutta la sua distribuzione disattivata con un sistema di punterie pieghevoli: un risultato ottenuto con un diverso circuito dell’olio e l’utilizzo di componenti all’avanguardia. Un restyling completo, dovuto all’inserimento di una doppia camera e quindi di nuove dimensioni nella corona del motore del Grecale.

MG

Il motore MTC utilizzato nella Grecale mostra come la tecnologia nata per la Formula 1, poi montata su una supersportiva dalle prestazioni straordinarie come la MC20, possa essere sfruttata anche per migliorare le prestazioni e l’efficienza di un SUV.

Sebbene fornisca prestazioni eccezionali, la tecnologia utilizzata spinge i consumi a livelli non elevati e riduce notevolmente le emissioni di CO2. Il punto di forza di questo nuovo motore V6 è il sistema di combustione precedentemente presentato sulla MC20, una soluzione resa possibile dal sistema di precamera passiva che accende il carburante in una camera separata. Con la propagazione delle fiamme, la combustione viene trasferita dalla precamera alla tradizionale camera di combustione mediante una serie di perforazioni appositamente dimensionate. Il risultato è una combustione più veloce, standardizzata ed efficiente. La vera innovazione è l’uso di questo componente in combinazione con una seconda candela. Insieme al sistema a doppia iniezione, questo giustappone due sistemi di combustione operativi all’interno dello stesso motore.

In pratica è stato abbinato un sistema di combustione a precamera al sistema di combustione tradizionale. Questa soluzione tecnica ottimizza le prestazioni (potenza, coppia e consumi) in ogni condizione di utilizzo, grazie alla possibilità di scegliere la modalità di combustione più idonea.

Questi due sistemi devono quindi essere attivati ​​singolarmente o contemporaneamente a seconda della richiesta di coppia, senza che il guidatore si accorga di alcuna discontinuità in termini di prestazioni, rumorosità e comfort di guida.

Lo sviluppo di una strategia di controllo e hardware specifico del motore sono elementi chiave per garantire e confermare la validità e l’efficienza del nuovo sistema di combustione nelle vetture stradali. Il risultato è un motore altamente fluido nella sua erogazione, che unisce un carattere docile ad elevate prestazioni a seconda delle condizioni di utilizzo su strada e in pista.

Ibrido prima, elettrico poi per Maserati Grecale

Nella sua versione ibrida, Maserati Grecale abbina un motore a combustione interna a quattro cilindri con un sistema ibrido leggero a 48 Volt. Maserati ha scelto una soluzione ibrida che punta soprattutto al miglioramento delle prestazioni, riducendo al contempo i consumi. Il risultato ottenuto garantisce maggiori prestazioni e minori consumi. La stessa eccellenza propulsiva e le stesse prestazioni di ogni modello Maserati vengono mantenute, anche se i consumi sono ridotti, rendendo la variante ibrida di Grecale ancora più efficiente delle sue controparti dotate di motore V6.

Il sistema ibrido Maserati è composto da quattro componenti: un Belt Starter Generator (BSG), una batteria da 48 Volt, un e-Booster e un convertitore DC/DC. Il BSG funge da alternatore, caricando la batteria situata nel bagagliaio, che a sua volta alimenta l’e-Booster montato sul motore. Il motore è dotato di doppio turbocompressore, in cui la componente a combustione interna è combinata con l’e-Booster, alimentato dal BSG o dalla batteria. Nell’auto è stato inserito un compressore elettrico per compensare la mancanza di un turbocompressore convenzionale nei primi cicli del motore, quando entra in gioco il motore elettrico.

Grecale

Questa soluzione dà un’ulteriore spinta anche quando il motore gira a pieno regime in modalità Sport, quando si possono sfruttare tutti i vantaggi delle prestazioni. In modalità Normale, viene utilizzato per bilanciare consumi e prestazioni. Anche nei modelli dotati di motore ibrido, Grecale rimarrà a tutti gli effetti una Maserati, anche per il suo sound che conserva le consuete caratteristiche di qualsiasi altra vettura del Tridente, pur essendo un ibrido. Anche su una Maserati ibrida, sentiremo ancora il suono inconfondibile di un motore Maserati.

Maserati Grecale sarà anche il primo SUV completamente elettrico nella storia del marchio. Offrirà un’esperienza “eccezionale ogni giorno”, anche per i clienti che amano le emissioni zero e non vogliono sacrificare le prestazioni in puro stile Maserati. In quanto tale, completerà una vera e propria gamma all’interno della gamma tradizionale del costruttore, la più completa in assoluto, con motori a combustione interna/ibridi e completamente elettrici.

La prossima versione 100% elettrica di Grecale si chiamerà Folgore, l’identificatore dei BEV Maserati, che accenderà la miccia di una nuova energia. Grecale Folgore arriva sul mercato un anno dopo i modelli ibridi e benzina. Sarà 100% Made in Italy e sarà dotato di una batteria da 105 kW/h con tecnologia 400V. Il nuovo SUV elettrico di Maserati sarà in grado di erogare ben 800 Nm di coppia, garantendo prestazioni tipiche del marchio. Sarà anche riconoscibile per il suo esclusivo, Rame Folgore. La colorazione si basa su un’ampia ricerca su come la vernice può interagire con la luce, che si evolve in un essere vivente in costante interazione con l’ambiente circostante.

L’ispirazione è tratta dall’architettura contemporanea, in particolare dalla facciata del Guggenheim di Bilbao, dove le calde tonalità del rame nelle sezioni esposte al sole convivono con le tonalità più fredde del grigio bluastro nelle zone in ombra. Questi colori sono resi possibili dall’uso di pigmenti iridescenti. Questa evoluzione si riflette nell’utilizzo di materiali innovativi come Econyl, un nuovo elemento dall’estetica unica, un nylon riciclato ottenuto utilizzando reti recuperate dai mari, che danno nuova vita ai rifiuti.

Grecale

Ogni viaggio a bordo di Maserati Grecale offre un’esperienza di guida straordinaria e un comfort dinamico senza compromessi, anche grazie al nuovo sistema Vehicle Dynamic Control Module (VDCM) e al controllo a 360° che offre sulla vettura. Evoluzione diretta del Chassis Domain Control Module (CDCM) visto su Maserati MC20, il VDCM aumenta il suo potenziale estendendo il campo di influenza all’intero veicolo. Questa è la prima volta che i sistemi vengono fusi, per garantire livelli di prestazioni e integrazione che non avrebbero potuto essere raggiunti nella vecchia architettura.

VDCM è un progetto 100% Maserati, progettato, realizzato e calibrato internamente. Il sistema controlla tutta la dinamica del veicolo (verticale, longitudinale, laterale) ed è il fulcro della nuova piattaforma E&E MASAH, vista per la prima volta su Maserati Grecale. L’opzione del controllo completo a livello veicolo (ora predittivo, non più reattivo) offre l’opportunità di definire la dinamica di Grecale, creando una netta distinzione tra le varie DRIVE MODE pur mantenendo il DNA Maserati. Il VDCM si basa su un hardware modulare completamente nuovo, appositamente progettato e disponibile in tre varianti che saranno presenti in tutte le prossime Maserati.

Per rendere l’esperienza di guida ancora più immediata e consentire al guidatore di configurare la vettura in base alle proprie esigenze, Maserati Grecale propone cinque diverse modalità di guida: COMFORT, GT, SPORT, CORSA e OFF-ROAD.

Specifiche Tecniche

  Grecale
Trofeo
Grecale
Modena
Grecale
GT
MOTORI
Engine architecture Twin-turbo V6 90° MTC L4 MHEV with BSG
Displacement (cc) 3000 cc 1995 cc
Bore x stroke (mm) 88 x 82 cm 84 x 90 cm
Compression ratio 11:1 9.5:1
Peak output 530 hp @ 6500 rpm 330 hp @ 5750 rpm 300 hp @ 5750 rpm
Peak torque
(Nm @ rpm)
620 Nm
@ 3000 – 5500 rpm
450 Nm
@ 2000 – 5000 rpm
450 Nm
@2000 – 4000 rpm
Ignition system Maserati Twin Combustion (MTC)
Twin Spark with passive pre-chamber
Single ignition coil for each cylinder,
connected directly to the spark plug
Fuel system PDI (350-bar direct injection + 6-bar door injection) Direct injection – High-pressure petrol – 200 bar
Induction Twin turbines with electronically activated wastegate Turbocharger with electronic wastegate + e-Booster
Lubrication Continuously variable displacement wet-sump oil pump with cylinder deactivation system Variable displacement oil pump as required
Distribution Double overhead camshaft with variable valve timing Second-generation MultiAir™ valve control system
PERFORMANCE
0-100 km/h (s) 3.8” 5.3” 5.6”
0-200 km/h (s) 13.8” 21.9’” 23.7’”
Top speed (km/h) 285 km/h 240 km/h
Stopping distance, 100-0 km/h (m) <40 m
Cx (best) 0,326 0.32 (w/ air springs) 0,308 (w/ air springs)
CONSUMI ED EMISSIONI DI CO2
Fuel consumption
(combined cycle), L per 100 km
11.2 8.8  – 9,3 8.7  – 9.2
Fuel consumption
(low cycle), L per 100 km
17.4 13.1 – 13.2 13,1 – 13.2
Fuel consumption
(medium cycle), L per 100 km
11.6 8.7 – 9.2 8.6 – 9.2
Fuel consumption
(high cycle), L per 100 km
9.3 7.4 – 8.0 7.4 – 7.8
Fuel consumption
(very high cycle), L per 100 km
10.3 8.4 – 9.0 8.4 – 8.8
CO2 emissions
(combined cycle), g/km
254 199 – 210 198 – 208
CO2 emissions
(low cycle), g/km
394 297 – 300 297 – 300
CO2 emissions
(medium cycle), g/km
263 196 – 209 194 – 208
CO2 emissions
(high cycle), g/km
211 160 – 180 167 – 177
CO2 emissions
(very high cycle), g/km
233 191 – 204 190 – 199
TRASMISSIONE
Gearbox 8-speed Gen2 8HP75 8-speed Gen2.5 8HP50
Drive ratio(s): 5.00000 / 3.20000 / 2.14286 / 1.72000 / 1.31310 / 1.00000 / 0.82262 / 0.64000 R -3.47826 final 3.70 5.0000 / 3.20000 / 2.14286 / 1.72000 / 1.31386 / 1.00000 / 0.82213 / 0.64000 R -3.45600 final 3.27
Transmission Four-wheel drive with limited slip self-locking electronic rear differential Four-wheel drive with limited slip self-locking mechanical rear differential Four-wheel drive with open mechanical rear differential (optional limited slip self-locking)
SOSPENSIONI
Front Quadrilateral with virtual steering axle + active shock absorbers and air springs Quadrilateral with virtual steering axle + active shock absorbers and air springs (optional) Quadrilateral with virtual steering axle + active shock absorbers (optional) and air springs (optional)
Rear Multilink + active shock absorbers and air springs Multilink + active shock absorbers and air springs (optional) Multilink + active shock absorbers (optional) and air springs (optional)
FRENI
Front 360×32 mm dual-cast perforated and ventilated discs 350×28 mm ventilated monolithic discs
Brembo fixed callipers
6-piston 4-piston
Rear 350×28 mm dual-cast perforated and ventilated discs 330×22 mm ventilated monolithic discs
Brembo fixed callipers + EPB Continental floating callipers with MoC technology
4-piston  
DIMENSIONI E PESO
Front / rear wheel track Front 255/40 R21 /
Rear 295/35 R21
Front 255/45 R20 /
Rear 295/40 R20
Front/Rear 235/55 R19
L x D x H (mm) not including wing mirrors 4,859 x 1,979 x 1,659 4,847 x 1,979 x 1,667 4,846 x 1,948 x 1,670
Wheelbase (mm) 2,901
Front / rear wheel track (mm) 1,621 / 1,694
Load capacity (L) 570 535
Fuel tank capacity (L) 64
Homologated weight (kg) 2,027 1,895 1,870
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!