in

Mazda: brutte notizie per i suoi motori a combustione interna

I motori a combustione hanno gli anni contati?

Mazda

Mazda si è trovata in una strana posizione negli ultimi anni. L’ampio uso da parte del marchio di motori a quattro cilindri piccoli ed efficienti significa che può certamente permettersi di non dedicarsi così tanto ai veicoli elettrici come hanno fatto altri marchi negli ultimi anni. Le voci sul futuro della Mazda a motore rotativo continuano a circolare e il marchio ha sviluppato negli ultimi anni un sei cilindri in linea estremamente versatile. A detta di tutti, sembra che Mazda non abbia fretta di veicoli elettrici semplicemente perché non sono necessari.

Tuttavia, tutto ciò potrebbe cambiare. Di recente, abbiamo dato un’occhiata al SUV CX-60, esclusivo per il mercato europeo, alimentato dallo stesso sei cilindri in linea che abbiamo appena menzionato. Joachim Kunz, senior manager dello sviluppo tecnico presso il centro di ricerca e sviluppo Mazda Europe, ha affermato che questa generazione di motori a combustione interna (ICE) del marchio sarà molto probabilmente l’ultima.

Anche Mazda abbandonerà i motori a combustione?

Parlando con Automotive News Europe, Kunz ha dichiarato: “Questa sarà molto probabilmente l’ultima generazione di motori a combustione interna“. Questo era specificamente in riferimento al diesel a sei cilindri. La buona notizia per i fan della Mazda a benzina è che il marchio si è lasciato un po’ di margine sui nuovi sei cilindri in linea.

Kunz non fa un riferimento specifico ad uno dei suoi motori, ma afferma che il motore è costruito per soddisfare normative sulle emissioni molto più severe di quelle esistenti oggi. Mazda lo ha fatto rendendo il motore più grande di altri motori diesel sul mercato, con il motore che era 3,3 litri. “Per ottenere basse emissioni di NOx abbiamo bisogno di basse temperature di combustione, avere un motore più grande mantiene le temperature più basse, il che è positivo sia per ridurre la perdita di calore che per ridurre le emissioni grezze di NOx“, afferma Kunz.

Ovviamente, questo non fa ben sperare per il rotativo, che sarà comunque utilizzato solo come range extender per un veicolo elettrico. La buona notizia è che il sei cilindri in linea è un motore incredibilmente adattabile adatto alle piattaforme con motore posteriore. Oltre a funzionare con il diesel, Mazda ha implementato la potenza ibrida leggera nel motore e una variante biturbo potrebbero ancora essere uno degli assi nella manica.