in ,

Mercedes-AMG G 63 4×4² 2023: debutta la nuova generazione del SUV

Sotto il cofano è rimasto il V8 biturbo da 585 CV

Mercedes-AMG G 63 4×4² 2023

Mercedes ha presentato nelle scorse ore il Mercedes-AMG G 63 4×4² 2023 (o 4×4 Squared) come la versione civile a quattro ruote più performante dell’iconico fuoristrada. Successore del G 500 4×4² lanciato nel 2015, il nuovo G 63 4×4² si basa sul Mercedes-AMG G 63 standard e porta con sé una serie di caratteristiche per massimizzare le capacità off-road offerte dal SUV.

Secondo quanto affermato dalla casa automobilistica tedesca, il nuovo modello potrà essere guidato tranquillamente su strada e sarà costruito in pochi esemplari, anche se al momento non è stato rivelato il numero preciso.

Mercedes-AMG G 63 4×4² 2023
Mercedes-AMG G 63 4×4² 2023 interni

Mercedes-AMG G 63 4×4² 2023: la nuova generazione del fuoristrada è stata svelata

Al centro degli aggiornamenti ci sono gli assi a portale sulla parte anteriore e su quella posteriore con sospensioni indipendenti che prevedono degli assi sollevati sopra il centro delle ruote e collegati ad essi con ingranaggi, permettendo una maggiore altezza da terra e il montaggio di cerchi e pneumatici più grandi.

Sul Mercedes-AMG G 63 4×4² 2023, l’altezza da terra è aumentata di quasi il 50%, passando da 238 mm a 351 mm. La profondità di guado è cresciuta da 700 mm a 910 mm mentre l’angolo di attacco è ora di 40° rispetto ai 27° proposti dal modello di serie. In aggiunta, Mercedes-AMG afferma che il nuovo modello riesce a scalare pendii di 45°.

Mercedes-AMG G 63 4×4² 2023

Di serie, abbiamo dei cerchi in lega da 22” avvolti da pneumatici adatti all’off-road. Non è chiaro al momento se i cerchi più piccoli da 18” saranno proposti come optional, come visto sul precedente G 500 4×4². Sotto il cofano del nuovo fuoristrada è presente lo stesso V8 biturbo da 4 litri del modello standard, che eroga 585 CV e 850 Nm di coppia massima. È abbinato a un cambio automatico a 9 rapporti e alla trazione integrale permanente.

Il marchio di Affalterbach afferma che il G 63 4×4² 2023 consuma in media 20,1 litri di benzina ogni 100 km percorsi ed emette 456 grammi di CO2 per km (4 l/100 km e 93 g/km in più rispetto al normale G 63). La cifra di CO2 è più di 20 volte superiore a quella della Mercedes A 250 e ibrida plug-in ed è quasi cinque volte la media obbligatoria presente in Europa.

Mercedes-AMG G 63 4×4² 2023

Ecco le altre modifiche proposte

A parte gli aggiornamenti a cerchi e pneumatici, il Mercedes-AMG G 63 4×4² di nuova generazione si distingue per uno spoiler unico presente sopra il parabrezza, un nuovo portaruota di scorta con scritta 4×4² e un portapacchi opzionale con scaletta posteriore.

C’è anche della fibra di carbonio su copriruota di scorta e spoiler anteriore superiore, oltre ad estensioni per i passaruota e al rivestimento presente lungo le portiere. In altre zone della carrozzeria troviamo una finitura cromata argento e nero opaca e lucida, in combinazione con il pacchetto opzionale AMG Night.

Gli acquirenti hanno la possibilità di scegliere fra 40 colori diversi, tra cui il Green Hell Magno dedicato al circuito del Nurburgring e preso in prestito dalla Mercedes-AMG GT-R. Passando all’abitacolo, il nuovo G 63 4×4² propone sedili in pelle nappa trapuntata a diamante, cuciture a contrasto su sedili, cruscotto e pannelli delle portiere, volante in microfibra Dinamica, inserti in carbone opaco e un pavimento del bagagliaio in legno (optional).

Non mancano un quadro strumenti digitale da 12.3 pollici, uno specchietto retrovisore interno digitale, una retrocamera e tanto altro ancora. Per il momento non abbiamo ancora informazioni sui prezzi e sul numero di esemplari previsti per la produzione del Mercedes-AMG G 63 4×4² 2023.