in ,

Mercedes CLA: test sulla neve e tanta tecnologia [FOTO SPIA]

La Mercedes CLA è stata nuovamente braccata in alcune interessanti foto spia, alle prese con le sue prime prove ghiacciate in Svezia

CLA

La nuova Mercedes CLA, elettrica, è stata nuovamente braccata in alcune interessanti foto spia fuori dagli stabilimenti del costruttore tedesco ovvero alle prese con le sue prime prove di freddo estremo in Svezia. Sarà la terza berlina a emissioni zero della Stella oltre che la prima nel Segmento delle compatte ad arrivare nel 2024, sviluppata sulla nuova piattaforma MMA.

La nuova Mercedes CLA elettrica ha già lasciato gli stabilimenti del Costruttore della Stella in Germania, dove è stata avvistata per la prima volta solo pochi mesi fa. Una prima unità che ha fatto la sua comparsa durante alcune prove in Lapponia, dove le temperature stanno raggiungendo livelli estremamente bassi. L’habitat più adatto per quella che sarà la terza berlina della gamma elettrica della Stella.

Si tratta di alcune interessanti foto spia che vedono appunto la nuova Mercedes CLA a emissioni zero protagonista che entra nelle strutture per i test invernali di cui Mercedes dispone in Svezia e in cui si può vedere questo prototipo ricoperto di un importante camuffamento e con numerose parti che ne deformano davvero il design finale. I gruppi ottici sono tutti provvisori, mentre la calandra è stata addirittura nascosta con una rete a maglie fitte come se fosse un modello dotato di un tradizionale propulsore a combustione interna; in questo modo risulterebbe più difficile svelare le caratteristiche più moderne che trasuderà ispirandosi a quelle della già nota Mercedes Vision EQXX Concept.

Qualcosa comunque di molto comune in un modello che risulta essere nella prima fase del suo sviluppo, dove la stragrande maggioranza dei componenti è nuova e si trova quindi nella fase iniziale dell’opera di “sgrossamento” generale.

La silhouette di questa nuova Mercedes CLA appare fortemente dinamica, quanto quella della generazione attuale

Ciò che è più definito è la silhouette, visto che mantiene la connotazione più sportiva e aerodinamica già a disposizione della Mercedes CLA attualmente in vendita. La futura Mercedes CLA elettrica sarà uno dei modelli più avanzati non solo sul mercato, ma anche all’interno dell’intera gamma del costruttore dal momento che sfrutterà anche la nuova piattaforma MMA.

Un’architettura multienergetica che consente di concepire veicoli elettrici utilizzando i tradizionali propulsori a combustione interna come range extender. Ma sarà anche il primo modello con l’avanzato sistema operativo “MB.OS”, un potente software che regolerà tutte le impostazioni del modello, aggiornandosi in modalità wireless. Un sistema che permetterà di mettere a punto un abitacolo davvero innovativo.

Con una lunghezza massima di 4,7 metri, la futura Mercedes CLA avrà a disposizione diverse possibilità in termini di propulsori potendo sfruttare uno o due motori elettrici e la trazione integrale. Potrà contare quindi su un’elevata potenza e su una notevole efficienza, grazie alla tecnologia al carburo di silicio che trasmette più rapidamente evitando perdite. Ma la vera chiave sarà una batteria all’avanguardia disposta gli assi, in grado di offrire fino a 800 chilometri di autonomia con una singola ricarica. Una compatta molto lussuosa e completamente elettrica che arriverà nelle concessionarie a metà del 2024.

Adotterà interni fortemente innovativi

Se infatti la nuova Mercedes Classe E sarà il primo modello tradizionale a presentare il sofisticato cruscotto MBUX Hyperscreen, il Costruttore della Stella farà debuttare una nuova generazione più avanzata a bordo della nuova Mercedes CLA elettrica che arriva nel 2024. Si tratterà della piattaforma tecnologica già vista sulla avveniristica Vision EQXX Concept.

La scorsa primavera, Mercedes ha cominciato a mettere a punto quelli che saranno i pilastri della nuova strategia che accompagnerà il marchio nei prossimi anni. Il costruttore tedesco ha delineato le linee di una gamma di prodotti che guardi comunque verso una consistente idea di lusso, dal gradino più basso a quello più alto, un’offerta che riunirà i modelli dotati di propulsori endotermici tradizionali con quelli esclusivamente elettrici sotto l’ombrello di tre gamme di prodotti.

Nello specifico parliamo della “Top-End Luxury”, della “Core Luxury” e della “Entry Luxury”, tutti e tre dotate di un unico comune denominatore: la tecnologia più avanzata al servizio di guidatore e passeggeri. La nuova Mercedes Classe E, membro della seconda gamma, è uno dei primi modelli che vanterà un’esperienza molto diversa da quella conosciuta e la prima a poter disporre del sofisticato cruscotto “MBUX Hyperscreen”, finora destinato esclusivamente alla gamma di elettriche del marchio. Nel caso della nuova Mercedes CLA, esclusivamente elettrica, il costruttore compirà un ulteriore passo in avanti.

Quanto già visto sulla Vision EQXX farà da base a ciò che vedremo sulla CLA elettrica

Il Costruttore della Stella ha scelto questa berlina sportiva del Segmento delle compatte per mettere nella mischia una delle auto elettriche più evolute della sua categoria, sbaragliando tutta la concorrenza più diretta e mettendo alle corde Tesla. Basata su una piattaforma che non ha nulla a che fare con l’EVA 2.0 delle sue sorelle maggiori, la nuova piattaforma MMA è la chiave per la quale la prossima Mercedes CLA diventerà un vero riferimento della sua categoria.

Non solo per un design in cui tante caratteristiche provenienti dalla Mercedes Vision EQXX saranno molto presenti, né per un’aerodinamica da leader dell’intero mercato, ma perché sarà la prima compatta del marchio a far debuttare la prima evoluzione del noto “MBUX Hyperscreen”. Un cruscotto digitalizzato sotto ogni punto di vista, anche più di quello già offerto nei modelli Mercedes della gamma EQ attualmente e che abbiamo già visto a bordo della Vision EQXX Concept.

Un abitacolo rivoluzionario che sarà quindi a disposizione della futura Mercedes CLA, con tre schermi uniti in un grande elemento orizzontale da quasi 50 pollici, leggermente curvo, in modo che il guidatore possa visualizzare rapidamente le diverse informazioni soprattutto per ciò che riguarda la parte tattile della consolle centrale. Il terzo può essere disattivato e avrà un film speciale per non distrarre il conducente. Un elemento davvero lussuoso, come l’autonomia della sua batteria che gli permetterà di percorrere fino a 800 chilometri senza altre ricariche intermedie che renderà questo modello compatto molto difficile da battere.

Foto, Motor.es
Looks like you have blocked notifications!