in

Mercedes eActros: partiti nuovi test sull’autocarro elettrico con rimorchio

Un esemplare con rimorchio del truck a zero emissioni è stato consegnato a Logistik Schmitt

Mercedes eActros Logistik Schmitt

Mercedes-Benz Trucks ha avviato una nuova fase di test pratici per il Mercedes eActros presso la Logistik Schmitt nella Foresta Nera settentrionale. L’eActros è stato ora approvato come combinazione autocarro + rimorchio con un peso totale di 40 tonnellate.

Il veicolo combo è stato consegnato a Logistik Schmitt per i test di resistenza. È già disponibile per l’ordine per i clienti in questa configurazione. Dall’inizio dei test nel 2019, l’eActros ha percorso oltre 70.000 km su oltre 7000 viaggi. Nell’ambito di questo processo, continuerà a trasportare componenti della trasmissione e degli assali agli stabilimenti Daimler Truck di Rastatt e Gaggenau, coprendo fino a 300 km al giorno.

Mercedes eActros Logistik Schmitt
Mercedes eActros Logistik Schmitt

Mercedes eActros: consegnato un esemplare con rimorchio a Logistik Schmitt

Steffen Maier, Head of Customer Testing di Mercedes-Benz Trucks, ha detto che l’avvio di una collaborazione intensa con i clienti nella fase iniziale è parte integrante dello sviluppo dei veicoli di Mercedes-Benz Trucks.

Per questo motivo, dal 2019 il team supporta la fase pratica dei test dell’eActros presso Logistik Schmitt. Dopo il successo dell’avvio della produzione in serie lo scorso ottobre, il brand sta gradualmente ampliando la gamma di applicazioni per il modello a zero emissioni. Maier non vede l’ora di effettuare test intensivi con la combinazione di autocarro elettrico e rimorchio a batteria nella Foresta Nera settentrionale.

Mercedes eActros Logistik Schmitt

Rainer Schmitt, Managing Partner di Logistik Schmitt, ha dichiarato che il Mercedes eActros nella combinazione autocarro + rimorchio è l’ideale per gli scopi dell’azienda. In combinazione con il rimorchio, il camion elettrico ora offre non solo un peso totale maggiore, ma anche un volume di trasporto notevolmente superiore. Ciò significa che è possibile trasportare il doppio del carico negli stessi viaggi.

Secondo la normativa, per trainare rimorchi di peso superiore a 10 tonnellate, le motrici combinate autocarro + rimorchio devono essere dotate di un sistema frenante continuo. Nell’eActros, questo sistema prevede un freno del rimorchio (High Power Brake Resistor – HPR) per i veicoli elettrici a batteria.

Mercedes eActros Logistik Schmitt

È stato fornito un eActros 300 6×2

Alla Logistik Schmitt, il Mercedes eActros 300 (6×2), progettato per il funzionamento con rimorchio, è dotato di un gancio di traino Rockinger ad asse centrale. Il rimorchio di abbinato è di tipo ad asse centrale con una carrozzeria centinata Junge. Con una lunghezza interna di 7280 mm, vanta un peso lordo consentito di 18 tonnellate.

Le batterie dell’eActros comprendono tre (eActros 300) o quattro pacchi batteria (eActros 400), ciascuno dei quali offre una capacità di 112 kWh e una capacità utilizzabile di circa 97 kWh. Con quattro pacchi batteria, il Mercedes eActros 400 garantisce un’autonomia massima fino a 400 km.

Mercedes eActros Logistik Schmitt

Il fulcro tecnologico è il gruppo propulsore che prevede un assale rigido elettrico con due motori elettrici integrati e una trasmissione a due velocità. Entrambi i powertrain raffreddati a liquido generano una potenza continua di 449 CV (330 kW) e una massima di 544 CV (400 kW).

Inoltre, guidando con lungimiranza, l’energia elettrica può essere recuperata attraverso un sistema dedicato. L’energia accumulata in frenata viene reimmessa nelle batterie del truck elettrico ed è quindi nuovamente disponibile per la guida. Può essere caricato fino a 160 kW: tre pacchi batteria richiedono poco più di 1 ora per caricare dal 20% all’80% presso una stazione di ricarica rapida CC standard che genera una corrente di carica di 400A.

Daimler Truck sta anche pianificando un confronto di concept all’interno della regione, con il Mercedes eActros, utilizzato da Logistik Schmitt, che si confronta con gli autocarri del progetto “eWayBW”.