in

Mercedes: aumentano le vendite nel secondo trimestre del 2022

Mercedes-Maybach ha registrato un trimestre record

Mercedes logo

Mercedes-Benz Group AG ha conquistato ottimi risultati finanziari nel secondo trimestre grazie alla domanda sostenuta di veicoli di lusso e furgoni premium, un buon mix di modelli, una maggiore capacità di determinazione dei prezzi e una costante regolazione dei costi.

Di conseguenza, il ritorno sulle vendite rettificato di Mercedes-Benz Cars è salito al 14,2% nel trimestre e ha raggiunto il 10,1% di Mercedes-Benz Vans, nonostante i blocchi dovuti al COVID-19, i colli di bottiglia in corso nella catena di approvvigionamento dei semiconduttori e la guerra in Ucraina.

Mercedes: il gruppo ha aumentato i ricavi del 7%

Ola Kallenius, amministratore delegato di Mercedes-Benz Group AG, ha detto che il team di Mercedes ha consegnato un altro trimestre forte in un ambiente incerto. Il brand tedesco sta rafforzando la sua vigilanza e resilienza per gestire sfide macroeconomiche e geopolitiche sempre più complesse. Allo stesso tempo, ha buone ragioni per rimanere fiduciosa, con la forte domanda in corso, un nuovo portafoglio di veicoli e ulteriori lanci di prodotti importanti previsti per quest’anno.

I ricavi del gruppo sono aumentati del 7% a 36,4 miliardi di euro (2° trimestre 2021: 34,1 miliardi di euro) e l’EBIT rettificato è aumentato dell’8% a 4,9 miliardi di euro (Q2 2021: € 4,6 miliardi) poiché l’attenzione dell’azienda sui veicoli di lusso di fascia alta, veicoli elettrici a batteria e furgoni premium, nonché un’attenzione incessante sui costi, hanno contribuito a compensare le minori vendite e l’aumento dei costi delle materie prime.

Sulla scia delle tensioni geopolitiche in seguito all’attacco russo all’Ucraina, la Stella di Stoccarda ha cercato di salvaguardare le catene di approvvigionamento e di massimizzare il potenziale per ridurre o sostituire l’uso del gas naturale nella produzione di veicoli.

Ad esempio, a Sindelfingen, dove vengono prodotte la EQS, la Classe S e la Mercedes-Maybach, il reparto di verniciatura potrebbe funzionare senza alimentazione di gas in modalità di emergenza. Mercedes vede un potenziale di riduzione del gas di circa il 50% in Germania senza alcun impatto. L’obiettivo a lungo termine del marchio tedesco è il passaggio dal gas all’elettricità e ad altre fonti di energia rinnovabile.

Oltre a rendere Mercedes più resistente alle intemperie contro i venti contrari geopolitici e macroeconomici, l’azienda continua a trasformarsi verso un futuro completamente elettrico. A giugno, la Mercedes Vision EQXX ha battuto il proprio record di efficienza e ha percorso oltre 1200 km con una singola carica in condizioni reali.

In aggiunta ha presentato l’EQS SUV e ha lanciato sul mercato la EQE. Questo dopo che la Stella a tre punte ha ricalibrato la sua rete di produzione europea di auto per produrre il suo portafoglio di prodotti rimodellato incentrato sui veicoli elettrici di lusso.

Le vendite delle divisioni Cars e Vans nel dettaglio

Le vendite di Mercedes-Benz Cars sono state di 487.100 veicoli nel secondo trimestre (Q2 2021: 521.200). Il prezzo netto è migliorato e il mix di prodotti è rimasto favorevole, contribuendo ad aumentare i ricavi dell’8%, l’EBIT rettificato del 20% e il ritorno sulle vendite rettificato al 14,2%, nonostante un calo delle vendite del 7%.

Non è stato possibile soddisfare la forte domanda a causa dei semiconduttori e delle sfide logistiche, che hanno fatto sì che le vendite di unità nel segmento del lusso di fascia alta siano leggermente diminuite a 75.500 veicoli (secondo trimestre 2021: 77.900).

Mercedes-Maybach ha registrato un trimestre record e le vendite della Maybach Classe S sono rimaste molto forti. Le vendite dei veicoli Core Luxury hanno superato quelle del trimestre dell’anno precedente e hanno raggiunto 272.600 veicoli (Q2 2021: 266.200) mentre 139.100 veicoli (Q2 2021: 177.100) dal segmento Entry Luxury sono stati venduti nello stesso periodo.

Per il costruttore tedesco, il passaggio agli EV in questo segmento sta prendendo piede, con le auto elettrificate (BEV e PHEV escluse Smart) che ammontano a 57.600 veicoli nel secondo trimestre (+16%). Le vendite di veicoli completamente elettrici (senza Smart) sono più che raddoppiate a 25.200 (+134%).

In Mercedes-Benz Vans, le immatricolazioni nel secondo trimestre sono rimaste vicine ai livelli dell’anno precedente con 100.100 veicoli in tutto il mondo (secondo trimestre 2021: 98.400). Le vendite nel settore commerciale sono leggermente aumentate a 83.000 unità mentre i furgoni privati con 17.200 unità vendute sono rimaste al livello dell’anno precedente.

L’EBIT rettificato ha raggiunto 0,4 miliardi di euro (secondo trimestre 2021: 0,4 miliardi di euro) grazie a prezzi netti fortemente migliorati che hanno contribuito a compensare parzialmente l’aumento dei prezzi delle materie prime e le inefficienze di produzione, causate principalmente dalla carenza di semiconduttori.

Tuttavia, la domanda dei clienti di furgoni elettrici, soprattutto nel settore commerciale, è aumentata dell’84% a 3500 unità trainate da eSprinter ed eVito. Mercedes-Benz Vans ha rafforzato in modo significativo il suo portafoglio di piccoli furgoni con l’inizio delle consegne ai clienti della nuova Mercedes Classe T nel secondo trimestre, con conseguente vendita di 912 unità e con il nuovo Mercedes Citan, disponibile dallo scorso anno.