in

Opel Manta e: sarà così il crossover elettrico?

Nuovi render sul crossover Opel Manta e

Opel Manta e

Opel sta puntando fortemente sull’elettrificazione con l’obiettivo di diventare un marchio completamente elettrico entro il 2028. Il rinnovo della gamma consente alla casa automobilistica di rispolverare il proprio passato e reinventare modelli interessanti e proporli come veicoli elettrici. È esattamente ciò che Opel intende fare con la Manta. Il modello è già stato confermato e girano sul web alcuni teaser con uno sketch ufficiale. Tuttavia da Carscoops arrivano dei render che danno un aspetto più realistico per la prossima Manta.

Partendo dalle informazioni ufficiali, la Manta completamente elettrica arriverà entro la metà del decennio e non avrà nulla a che fare con il concept Manta GSe Elektromod del 2021 che era basato sulla classica coupé a due porte dei decenni scorsi. Sarà un modello completamente nuovo basato su una piattaforma Stellantis dedicata ai veicoli elettrici. Uwe Hochgeschurtz, CEO di Opel, ha descritto la nuova Manta come un’ “auto altamente emotiva” che offrirà una rapida accelerazione grazie al propulsore elettrico e si concentrerà sul piacere di guida rimanendo fedele all’originale in questo senso.

Tuttavia, Hochgeschurtz ha anche affermato che la nuova Manta sarà una “nuova interpretazione affascinante e sorprendentemente spaziosa“. Il rendering incorpora l’ultimo linguaggio di design di Opel in un elegante crossover con una linea del tetto in stile coupé. Caratteristiche come il Vizor nero che ospita la griglia e i fari, il trattamento bicolore con cofano e tetto neri e la linea centrale prominente sul cofano e la grafica a LED sono stati introdotti dal Mokka prima di espandersi gradualmente nell’intera gamma Opel . Quindi, alla Manta non potevano mancare quelli, dall’aspetto simile ma più sportivo della più piccola Astra.

Cosa sappiamo sulla Opel Manta elettrica

La Manta condividerà probabilmente alcuni dei tratti avventurosi con l’imminente Astra Cross, con piastre paramotore in alluminio e un sottile rivestimento in plastica tutt’intorno alla carrozzeria. Tuttavia, avrà cerchi di diametro maggiore, una posizione più ampia e una linea del tetto fortemente inclinata rispetto al crossover station wagon. Sospettiamo che la Opel Manta e avrà all’incirca le stesse dimensioni della Grandland. Tuttavia, grazie alla gestione intelligente degli spazi garantita dall’architettura elettrica, all’interno ci sarà più spazio per i 5 passeggeri. Il cruscotto sarà completamente digitale, poiché Opel offre già un doppio schermo da 10 pollici, mentre l’equipaggiamento di sicurezza dovrebbe includere l’intera suite STLA AutoDrive, sviluppata in collaborazione con BMW.

Lo STLA Medium è compatibile con capacità della batteria che vanno da 87 kWh a 104 kWh, consentendo un’autonomia elettrica fino a 700 km. Opel ha già confermato una capacità di ricarica rapida “migliore della categoria”, aggiungendo 32 km di autonomia al minuto. In termini di propulsore, la Manta elettrica potrebbe essere inserita nel range da 168-241 CV o utilizzare la variante più potente che produce tra 201 e 443 CV.