in

Polestar 4: prime informazioni su prezzi e posizionamento

La futura Polestar 4 sarà un crossover elettrico premium proposto però ad un prezzo leggermente più conveniente rispetto alla concorrenza

Polestar

La futura Polestar 4, rivelata a grandi linee al di sotto di un velo proprio quest’anno, sarà un crossover elettrico premium proposto però ad un prezzo leggermente più conveniente rispetto alla concorrenza in modo da prendere di mira la Porsche Macan al momento del lancio previsto nel 2023. Il CEO di Polestar, Thomas Ingenlath, ha già confermato il nome, i prezzi e i dettagli agli inglesi di CAR.

In accordo con gli specialisti di investimenti The Gores Group e Guggenheim Capital, Polestar disporrà di fondi utili ad accelerare l’espansione del ramo EV di Volvo, incluso quindi il nuovo Polestar 4 e altri due modelli già previsti.

È la prima conferma ufficiale che un secondo SUV Polestar risulta nei piani del costruttore, dopo quanto espresso con Polestar 3 che viene realizzato negli Stati Uniti e che sarà lanciato nel 2022. Al momento però disponiamo solo dell’immagine ufficiale, che vediamo sotto, la quale mostra le sagome di Polestar 3 (a destra), 4 (al centro) e 5 (a sinistra).

Polestar

Il CEO di Polestar ha ammesso che il secondo SUV del costruttore che arriverà sul mercato andrà ad occupare la fascia con prezzi di approdo inferiori ai 75mila euro, già a disposizione del futuro Polestar 3. Il nuovo SUV dovrebbe avere sembianze da coupé, sfruttando quindi un aspetto più filante.

Per quanto riguarda invece Polestar 4, questa agirà su un comparto che parte da circa 55mila euro. I documenti condivisi con gli investitori rivelano che si prevede che la Polestar 4 supererà la 2 entro la metà del decennio per diventare il bestseller dell’azienda, con almeno 79.000 vendite annuali previste.

A livello globale, si prevede che il settore dei SUV sportivi premium di medie dimensioni crescerà del 46% entro il 2025 rendendolo quindi il comparto un terreno di caccia maturo per Polestar e altri. Ingenlath ha promesso che l’aerodinamica avrebbe giocato un ruolo importante nei SUV del marchio in futuro, sostenendo che i giorni dei fuoristrada grandi e squadrati erano finiti.

Ma ogni auto avrà forme e silhouette diverse, interni diversi e powertrain che le rendono molto potenti. L’azienda sta sviluppando un motore elettrico da 450 kW, oltre a capacità di guida autonoma avanzate.

Cosa sappiamo oggi di Polestar 4

Il SUV Polestar più piccolo ed economico manterrà il powertrain ad alte prestazioni ora già a disposizione del marchio, anche se si basa su un’architettura EV diversa soprannominata PMA da Polestar (ma proviene dalla già nota piattaforma CMA di Volvo).

Lo stesso hardware è chiamato Sustainable Experience Architecture (SEA) dalla società madre Geely, che afferma che questa rappresenta la prima piattaforma di veicoli elettrici open source al mondo. Il Polestar 4 sarà costruito presso lo stabilimento di Hangzhou Bay di Geely in Cina, con l’inizio della produzione previsto entro la fine del 2023.

Il CEO ha anche confermato che il terzo nuovo modello sarebbe Polestar 5. Polestar lancerà un nuovo modello ogni anno, fino al 2025 quando si prevede che le vendite aumenteranno di dieci volte rispetto alla produzione di quest’anno, ovvero fino a 290.000 veicoli all’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.