in

Tesla cambierà il tipo di celle della batteria che utilizza

Tesla cambia la chimica della batteria che utilizza in tutti i suoi veicoli elettrici

Tesla
Tesla

Tesla sta cambiando la chimica della batteria che utilizza in tutti i suoi veicoli elettrici di gamma standard in una versione con un catodo di litio-ferro-fosfato (LFP), ha detto mercoledì la casa automobilistica durante la conferenza stampa con gli investitori per i risultati del terzo trimestre.

La mossa è probabilmente un modo per Tesla di aumentare i margini di profitto sulle sue auto completamente elettriche, senza dover necessariamente aumentare i prezzi dei veicoli. In passato, Tesla è stata criticata per sporadici cambiamenti di prezzo dei veicoli. L’azienda sta già producendo veicoli con chimica LFP nel suo stabilimento di Shanghai. Vende quelle auto in Cina, nella regione Asia-Pacifico e in Europa.

La Cina generalmente promuove l’uso di questo tipo di batteria, secondo il ricercatore di materiali e consulente Roskill. L’azienda osserva che circa il 95% della produzione di catodi LFP è prodotto in Cina. A settembre, Tesla ha chiesto ai titolari di prenotazione Model 3 negli Stati Uniti se avrebbero accettato un’auto con una batteria realizzata con celle LFP invece delle celle Nickel Cobalt Aluminium Oxide (NCA) che Tesla utilizzava in precedenza per le berline Model 3 vendute in Nord America.

“LFP ha compromessi sia positivi che negativi”, ha affermato Sam Abuelsamid, principale analista di Guidehouse Insights. “È notevolmente più economico e non richiede nichel o cobalto. È anche più stabile, il che lo rende più sicuro”. Uno dei principali svantaggi: le celle sono meno dense di energia, il che significa che offrono una gamma più bassa a parità di peso delle altre celle. Anche il freddo li colpisce di più, ha detto Abuelsamid.

Abuelsamid ritiene che il cambiamento di Tesla sia “probabilmente un’idea intelligente perché probabilmente non abbasseranno i prezzi, quindi probabilmente aumenterà i loro profitti”. Altre case automobilistiche come Ford Motor e Volkswagen hanno espresso interesse per la chimica delle batterie per i modelli a basso prezzo, secondo Abuelsamid. Ha detto che è anche particolarmente interessante per i veicoli commerciali come i furgoni per le consegne che non necessitano di un raggio di centinaia di miglia.

Ti potrebbe interessare: Tesla: uno dei fondatori avvisa di un grosso problema per le auto elettriche

Lascia un commento