in

Tesla: il dipendente di una officina di riparazione distrugge l’auto di un cliente

Il proprietario l’aveva portata in officina per alcune riparazioni lo scorso 24 agosto

Una Tesla Model S Plaid è stata distrutta a Plano in Texas nei giorni scorsi, mentre veniva guidata da un dipendente del centro servizi del marchio americano. Lo ha riferito il sito Teslarati, che ha anche pubblicato le foto della berlina elettrica di lusso fortemente danneggiata.

In Texas dipendente di una officina di Tesla distrugge una Model S Plaid che era stata appena riparata

Il proprietario della berlina elettrica l’ha lasciata nell’officina per le riparazioni il 24 agosto, ma una settimana dopo è stato informato che la sua auto era stata danneggiata in seguito a un incidente. Il sinistro è stato causato da un meccanico di 31 anni che stava testando l’auto per assicurarsi che tutte le riparazioni fossero state eseguite correttamente. Il conducente, però, non si è fermato a un segnale di stop ed è stato investito da una Audi A5.

Le foto scattate dopo l’incidente mostrano che il lato passeggero della Model S Plaid è gravemente danneggiato. La portiera del passeggero posteriore ha subito pesanti danni a causa del forte impatto e il finestrino laterale è stato rotto. Inoltre, tutti gli airbag si sono attivati a causa del forte impatto.

Tesla
Una Tesla Model S Plaid è stata distrutta a Plano in Texas, mentre veniva guidata da un dipendente del centro servizi del marchio

La polizia è arrivata sul luogo dell’incidente e ha confermato che l’autista della Model S Plaid era colpevole del sinistro. Al proprietario dell’auto elettrica è stata offerta una Model S che si trovava nello showroom Tesla in Texas.

Tuttavia, questa offerta è stata respinta dal cliente e Tesla ha annunciato che avrebbe aspettato la decisione dell’assicuratore. Successivamente si è saputo che già lo scorso 9 settembre il proprietario del veicolo distrutto ha ricevuto una nuova Model S Plaid e il vecchio modello verrà rottamato.

Ti potrebbe interessare: Tesla: la casa automobilistica americana ha presentato piani per espandere ulteriormente la sua Gigafactory di Berlino

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!